News
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Icon Xtreme Triathlon è il nuovo grande progetto che Eco Race lancia per la stagione di triathlon 2016. L’appuntamento è a Livigno per sabato 3 settembre 2016.

Con i suoi 3,8 km di nuoto, 195 di ciclismo e 42,2 di corsa, Icon Xtreme Triathlon si inserisce a pieno diritto nel panorama internazionale delle più desiderate competizioni extreme long distance della multidisciplina e si propone come un’interessantissima novità per tutti gli appassionati del genere.

Voluto e sviluppato in collaborazione con APT Livigno e con professionisti del settore della comunicazione, questo ambizioso evento vuole diventare un appuntamento imperdibile nel calendario internazionale extreme.

I percorsi di Icon Xtreme Triathlon sono stati studiati per valorizzare al meglio le peculiarità e le storiche bellezze di questa porzione delle Alpi, con passaggi resi iconici nella storia da prestigiose competizioni ciclistiche come il Giro d’Italia.

Livigno, con i suoi 1800 metri di quota s.l.m. si presta, come nessun altro luogo, a garantire una spettacolarità eccezionale del paesaggio e al contempo una qualità e capacità ricettiva, difficilmente riscontrabili in altre località montane con queste caratteristiche altimetriche.

La partenza della gara con i 3,8 km della frazione natatoria, avverrà dalla “spiaggia” posta a sud-ovest del locale Lago del Gallo, lago artificiale utilizzato dal territorio a scopo energetico, per metà di competenza svizzera e per metà in territorio italiano. In settembre il lago negli ultimi anni ha fatto registrare temperature comprese tra i 13 e i 16 gradi centigradi e renderà quindi necessario l’utilizzo di un’adeguata attrezzatura da parte degli atleti.

I 195 kilometri della frazione ciclistica porteranno gli atleti a transitare anche in territorio svizzero, lungo un tracciato di oltre 5000 metri di dislivello totale. Dopo la frazione natatoria si uscirà da Livigno in direzione del passo della Forcola (2315m); da qui si entrerà in Svizzera per affrontare il passo del Bernina (2323) e si scenderà verso Saint Moritz e l’Engadina, proseguendo fino a Zernez. Sarà poi la volta della scalata al Fuorn (2149m), da cui inizierà la lunga discesa in Val Mustair per il rientro in Italia. Arrivati a Prato allo Stelvio sarà la volta degli epici 48 tornanti del Passo dello Stelvio (secondo passo più alto d’Europa, 2757m), dai quali si scenderà fino a Bormio per affrontare l’ultima grande fatica con il Passo Foscagno (2291m) e l’arrivo in T2 a Trepalle di Livigno.

I 42,2 kilometri dell’ultima frazione podistica non saranno da meno per bellezza e asprezza di tracciato. I primi 8 km di gara si correranno lungo un bellisimo sentiero in discesa che porterà gli atleti nuovamente in Livigno. Proprio lungo la ciclabile livignasca si correranno in piano altri 25 kilometri circa, al termine dei quali sarà la volta dell’ultimo importante sforzo, i 9 km di salita a Carosello 3000. Con 1100 metri di dislivello positivo, questi ultimi 9 km saranno corsi dagli atleti con l’assistenza di un membro del proprio personale team di supporto, che lo affiancherà fino al traguardo.

Gli atleti si dovranno infatti presentare al via di Icon Xtreme Triathlon insieme ad un proprio personale team di supporto (composto da uno staff da una a tre persone massimo), che avrà il compito di fare assistenza per buona parte della prova, collaborando sinergicamente con lo staff organizzatore al fine di garantire il massimo della sicurezza.

A partire dalle ore 14.00 di martedì 22 dicembre p.v. saranno ufficialmente aperte le iscrizioni, che per questa prima edizione saranno limitate ad un numero massimo di 150 atleti, di cui 40 uomini di nazionalità italiana, 40 uomini di nazionalità straniera, 25 donne e un massimo di 45 atleti che abbiano già concluso una competizione Extreme dal 2012 al 2014, compresa tra quelle specificate nel race book presente sul sito della manifestazione.

www.iconxtri.com