Foto: ITU

News
Tools
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Agosto è alle porte ma il grande triathlon non va in ferie!

Il week-end che per tradizione segna l'inizio ufficiale delle tanto attese ferie per molti italiani, coincide con un'importante appuntamento in vista di Rio 2016: il Rio de Janeiro ITU World Olympic Qualification Event, in programma domenica 2 Agosto, preceduto sabato dalla prova dedicata agli atleti paralimpici.

Analogamente agli European Games di Baku, che assegnavano un "golden ticket" per Rio 2016 al comitato Olimpico Nazionale dell'atleta vincente, il qualification event di Rio assegnerà ben 3 "golden ticket", ovviamente non nominali, corrispondenti ai podi maschili e feminili.

In campo tutti i migliori: per la gara femminile saranno presenti le 3 statunitensi e leader del ranking mondiale, Gwen Jorgensen reduce dall’11^ vittoria in WTS ad Amburgo con Sarah True e Katie Zaferes; al loro fianco non da meno le atlete schierate dalla Gran Bretagna ossia Vicky Holland e Non Stanford; da tenere d’occhio anche Lisa Norden (SWE) e Andrea Hewitt (NZL). Assente la campionessa olimpica 2012, già campionessa europea e vincitrice a Baku, la svizzera Nicola Spirig.
Sul fronte maschile il campione olimpico 2012 Alistair Brownlee se la dovrà vedere con il terzetto spagnolo alla guida del ranking mondiale: Javier Gomez Noya, Mario Mola e Fernando Alarza; tra i favoriti ovviamente il sudafricano Murray, e i francesi Hauss, Luis e Le Corre. Assente Johnathan Brownlee per infortunio.

E l'Italia?
La delegazione azzurra vedrà al via, oltre ad Annamaria Mazzetti la nostra punta di diamante, Alessandro Fabian, Davide Uccellari e Luca Facchinetti, anche Alice Betto al rientro dopo un anno di assenza e un importante intervento chirurgico; sarà comunque per lei un test importante sull'attuale condizione fisica e soprattutto sul percorso di gara.

Appuntamento quindi innanzitutto sabato 1 Agosto con i nostri paratriathleti Giovanni Achenza (PT1) e Giorgio Vanerio (PT2); e domenica 2 alle 9:00 ora locale (le 14:00 in Italia) per la gara femminile e alle 12:30 ora locale (le 17:30 in Italia) per la gara maschile.