Pronti a ricominciare, così titola la parte riservata agli allenamenti di questo mese, di questo nostro maggio così strano e doloroso, condizionato dal coronavirus

Perché di questo si tratta: di ricominciare, di ripartire, di “riaccendere i motori” e far girare gambe e braccia… all’aperto, come progetto/speranza, e indoor, come è stato fino a ora. Il lungo periodo di stop prevede una ripartenza graduale sia fisica sia mentale. I nostri tecnici e i loro consigli: Gabba (pag. 50) e la ripartenza a carichi progressivi, senza fretta e con i recuperi adeguati; Rondelli (pag. 56) e l’appoggio del piede; Gozzi (pag. 58) e il nuoto come prima disciplina da recuperare; Diamantini (pag. 60) e rapporto peso corporeo/prestazione (dopo un stop così prolungato…); Novella (pag. 62) e il nuoto mirato per le gare di swimrun; Schivardi (pag. 64) e come affrontare il primo Ironman; a pag. 66 un nuovo collaboratore, Pruiti (pag. 66), ci illustrerà come il duathlon, in gara o in allenamento, possa essere la giusta strada per ritrovare una buona condizione fisica. Con Contin, a pag. 68, si analizza la tecnica di pedalata; con Giovenali, a pag. 68, l’importanza della forza sia in bici sia in corsa; concludiamo, a pag. 74, con Rinaldi, anche lui un nuovo ingresso: abbiamo bisogno sì di un buon allenamento fisico, ma anche di un buon approccio mentale. Proseguiamo con le interviste, una delle quali è dedicata a Luca Lamera, a pag. 20, organizzatore di gare ed eventi: come cambieranno in futuro le competizioni, quali le nuove regole da rispettare. L’altra, a pag. 26, è per Luca Facchinetti e il suo passaggio da tri-champion a tri-coach: come cambia la prospettiva. Con Godina, a pag. 38, si tratta del dispendio energetico in attività o in periodo di stop; con De Ponti, a pag. 42, l’importanza di guarire senza fretta. Per quanto riguarda l’alimentazione, a pag. 40, Speciani conclude la sua 2^ parte a proposito di osteoporosi. E tante altre sono le curiosità: i libri di sport in pillole (pag. 14) da leggere, a pag. 12 la storia del vostro team da raccontare (mi raccomando, scriveteci). E’ un periodo complicato per l’umanità, noi della redazione ci siamo, spalla a spalla (con le dovute distanze), per cercare di darvi un buon prodotto ed essere sempre “sul pezzo”. Buona lettura.

Articles about the Topic Tutto quello che... a maggio 2020