• Triathlon Sprint Trevignano Romano, gara con Rank valevole come 1^ Tappadel 14° Circuito Forhans Cup 2017 per iniziare al meglio la stagione del triathlon del Centro Italia. Largo ai giovani con l'oro agli Junior Diego Luca Boraschi e Giorgia Palieri. Scenari incantevoli con la frazione di nuoto in mare, un circuito bici di 18,6 chilometri leggermente ondulato quasi tutto lungolago, e uno di corsa di 2,4 chilometri da ripetere due volte, totalmente pianeggiante: queste le interessanti peculiarità della gara di Trevignano ad attrarre più di 350 triathleti da tutta Italia, dagli Youth e Junior ai Senior e Master, comprese le Staffette. Tra gli uomini, nuoto superlativo per Edoardo Petroni, che poi aspetta gli inseguitori con cui fa gruppo per la frazione bike. Buraccioni prova più volte la fuga ma viene contenuto dagli avversari ed è Diego Luca Boraschi, con una grande frazione finale di corsa, a puntare al traguardo con maggiore decisione e ad avere la meglio (00:52:45) sul compagno di squadra Giulio Pugliese (00:53:40); a seguire Luca Filipponi (00:54:05), che supera Alessio Buraccioni (00:54:14), mentre da dietro, partito a tre minuti di distacco, incede Mauro Pera, che pur con una gestione in solitaria occupa il quinto posto della classifica con un tempo di 00:55:27. Nella gara femminile Giorgia Palieri domina letteralmente dall’inizio alla fine (01:04:19); dietro di lei Ewa Wojcieszek (01:08:06), che giocava in casa, e Camilla Martinelli (01:08:39). Prossimo appuntamento sarà la 2° Tappa Forhans Cup, il 20 maggio, con il Triathlon Olimpico Rank del Lago di Vico.

    RISULTATI UOMINI

    RISULTATI DONNE

  • 3° Triathlon Sprint Marzamemi, Salerno e Ventura conquistano la 2^ Tappa Sicily Triathlon Series - #STS2017 a Marzamemi di Pachino, in provincia di Siracusa.
    Il borgo di Marzamemi a fare da palcoscenico alla seconda tappa della Sicily Triathlon Series, con Ennio Salerno e Cristina Ventura a dominare la scena. Primi in zona cambio dopo il nuoto Davide Ventura, Limoli, Salerno e Schiavino. Salerno, poi vincitore di tappa, pur gestendo la bici in tutta tranquillità tiene a bada il gruppo dietro, che non riesce a rientrare. Arrivo in T2 per gli stessi quattro ma sono Salerno e Schiavino a scappare via a piedi: al primo giro è l'atleta del Minerva Roma a fare il ritmo, poi sarà Salerno a prendere in mano la situazione sugli ultimi tre, imprimendo lo stacco sul finale. Arrivo, quindi, quasi allo sprint con la vittoria di Ennio Salerno in 00:55:14 e l'argento di Enrico Schiavino in 00:55:16. Tenuto conto delle squalifiche di giornata a causa di errori sul percorso, il bronzo va a Davide Ventura, al traguardo in 00:56:55. Podio femminile per Cristina Ventura (01:05:46), che fa subito il vuoto in acqua, mantiene il distacco con il cambio e pur con il 4° split bike e il 3° a piedi conquista l'oro in 01:05:46. A due minuti Federica Cernigliaro, argento in 01:07:46. Bronzo per Sofia Cassata (01:08:19).

    RISULTATI

  • 3° Triathlon Sprint di Piediluco del Circolo Canottieri, in provincia di Terni: 250 gli atleti al via con il nuoto nelle acque del lago di Terni e hotel pieni con oltre 500 presenze totali per il weekend. Allo spettacolo sportivo si è sommato, infatti, anche l’indotto turistico con gli albergatori della zona che hanno riempito le strutture ricettive anche attraverso una convenzione firmata con l’associazione sportiva Circolo Canottieri di Piediluco per massimizzare la portata solidale dell'evento. La scorsa edizione i fondi raccolti durante la manifestazione sportiva furono destinati ad Amatrice rasa al suolo dal sisma del 24 agosto 2016, mentre quest’anno gli aiuti sono stati destinati alla Proloco di Campi di Norcia, presa a riferimento come modello per la forza e la capacità dimostrate nel voler rilanciare le attività di ripresa del luogo colpito dal terremoto. Vittoria maschile per Riccardo De Palma (01:02:31), seguito da Marco Madama (01:05:38) e da Francesco Pica (01:06:45). Podio femminile per Laura Casasanta (01:17:37); argento e bronzo rispettivamente per Chiara Ciuffini (01:18:42) e Paola Ciccarelli (01:21:27). Qui tutti i RISULTATI.

    20604346 10209698794368647 7704987385882560391 n

  • Con Silca Ultralite a Caorle c'è un mare di sport: tra maggio e settembre saranno tre gli eventi tra podismo e, soprattutto, triathlon.
    Con tre eventi a Caorle tra podismo e, soprattutto, triathlonSilca Ultralite rinnova il proprio sodalizio con il comune della cittadina sull'Adriatico e la Fondazione "Caorle Città dello Sport". Presentate nell'ambito di "Caorle: i Grandi Eventi 2017", tra maggio e settembre saranno tre le nuove proposte della società trevigiana: oltre a una gara di podismo, domenica 21 maggio andrà in scena la prima edizione del Triathlon Sprint Rank Città di Caorle, valido per la Coppa Veneto Age Group. Dopo il Campionato Italiano Giovanile di Duathlon e il Campionato Italiano Olimpico Elite, Silca Ultralite Vittorio Veneto sceglie nuovamente questa perla dell'Adriatico per le sue iniziative.

    Sabato 23 e domenica 24 settembre l'appuntamento è per la Finale di Coppa Italia Individuale e per la Coppa delle Regioni di Triathlon con i migliori atleti italiani al via tra Under 23, Junior, Youth A e B e Ragazzi. 

  • Federico Spinazzè e Sara Papais oggi dominatori della Triathlon Sprint Silca Cup sul lago di Santa Croce, in Alpago (Belluno). Al portacolori del team organizzatore, la Silca Ultralite Triathlon, anche la Sicleri Triathlon Challenge (Triathlon Sprint Caorle + Alpago), vinta al femminile da Elisa Marcon

  • Primo nuoto della stagione e vincono due "delfini": il 14°Triathlon Sprint Città di Fossano è di Alessandro Borgialli e Vittoria Bergamini.

    14° Triathlon Sprint Città di Fossano, in provincia di Cuneo, gara rank con nuoto in vasca, anche 1^ prova del Campionato Regionale Age Group e Senior di Piemonte e Valle d'Aosta. In risposta alla ricerca di continue novità organizzative, a Fossano puntano sull'amarcord e sulla dipendenza da cronometro. 14 anni di percorsi immutati hanno il loro perchè e chiunque abbia partecipato a più edizioni del classicissimo di inizio stagione sa con quanta curiosità si affronti una gara perfetta come questa per il confronto con se stessi a distanza di tempo. Prima prova in acqua della stagione ed è una specialista del nuoto ad avere la meglio: Vittoria Bergamini parte regolare ma impone subito un suo ritmo incalzante contro cui nulla possono le avversarie. Pur con oltre tre minuti di vantaggio sulla prima delle inseguitrici, la Bergamini parte in bici senza adagiarsi e presto i minuti di divario si fanno quattro, e durante la corsa salgono ancora fino a quasi cinque. Oro meritatissimo per lei, che taglia per prima il traguardo in 1:15:35. Molto staccata, arriva anche Chiara Grasso (1:20:09); a seguire Alice Minetti (1:21:01). Ma anche la gara maschile si gioca tra delfini: temibile nuotatore che ai tempi teneva testa a Brembilla e Rosolino, Alessandro Borgialli fa paura più di uno squalo. Chiude la prima frazione con 40" sugli inseguitori, vantaggio che però si riduce a 25" una volta sceso dalla bici, complice la performance di Simone Grinza (autore del migliore split bike) alla guida del gruppo alle sue calcagna. Peccato per dei dolori addominali: Simone Grinza deve cedere alla potenza dello sfidante, chiudendo secondo (1:06:17) nonostante i pronostici, a quasi un minuto e mezzo da Alessandro Borgialli, oro in 1:04:57. Completa il podio maschile Corrado Cavallo (1:06:42).

    RISULTATI

  • Un mosaico di emozioni al Triathlon Sprint di Oderzo con i "Bambini Terribili... for a Smile": partecipa anche tu perché la società organizzatrice possa devolvere 1 euro della tua quota d'iscrizione all'iniziativa benefica.

    Ci sono anche loro! Nuova preziosa tessera del mosaico di emozioni dell'Opitergium Triathlon di Oderzo, città archeologica dei Mosaici, sarà la presenza dei "Bambini Terribili... for a Smile". I ragazzi, tutti in età pediatrica - tra i 5 e i 14 anni - e iscritti alla Polisportiva Terraglio (Centro Sportivo e di Riabilitazione di Mestre), dimostreranno che con l'impegno e l'allenamento le disabilità psico-motorie sono un limite superabile. 14 di loro, affiancati da tanti amici tra cui Alberto Casadei, Marco Nicoletti, Marco Dalla Venezia, Jacopo Maria Righetti, Alberto Ongaro e Stefano Rossi, e accompagnati in primis dal coordinatore del progetto benefico, il dott. Pier Luigi Righetti (triatleta nonché Psicologo e Psicoterapeuta del Dipartimento Materno-Infantile dell'Ospedale dell'Angelo di Mestre-Venezia), si stanno allenando per affrontare in staffetta il Challenge Venice del prossimo 11 giugno, gara sulla distanza full. Si alterneranno per alcuni tratti al fianco di Pier Luigi, pedalando insieme a lui su di un tandem e accompagnandolo in carrozzina nel corso della maratona finale. Nel frattempo, scelgono come riscaldamento il 5° Triathlon Sprint "Città di Oderzo" del 21 maggio, gara Rank perfetta per l'esordio stagionale con il suo nuoto nella vasca esterna della piscina della cittadina archeologica in provincia di Treviso. Protagonisti di una staffetta a tre la mattina della manifestazione, saranno presenti nell'arco della giornata con un gazebo per promuovere la loro iniziativa. E per l'occasione, la società organizzatrice, la ReAction Triathlon, ha deciso di devolvere alla "Bambini Terribili... for a Smile" 1 euro per ogni iscritto. Partecipa anche tu oppure dai il tuo contributo attraverso la RETE DEL DONO per la raccolta di donazioni e beneficenze finalizzate all'acquisto di attrezzature per la riabilitazione e la pratica sportiva di giovani atleti disabili.

    TriathlonOderzoTriathlete

  • 903 gli iscritti al 26° Triathlone Paratriathlon Sprint di Andora, in rappresentanza di 13 regioni italiane oltre a Francia, Inghilterra e Cile.
    Appuntamento per domani in provincia di Savona con la 26^ edizione dell'Andora Race: a spiccare il volo dal Parco delle Farfalle saranno ben 903 partenti, nonostante la sempre maggiore offerta di gare in calendario per quello che sta diventando letteralmente l'imbarazzo della scelta. Perché, si sa, i triatleti premiano volentieri il livello tecnico e quello di Andora, gara Rank Gold, assicura uno spettacolo indimenticabile. Pronti a tuffarsi alle 14.00 dalla spiaggia della Fondazione Sacra Famiglia antistante il famoso Parco delle Farfalle ci sono loro: primo tra tutti il britannico Raoul Shaw, già vincitore nel 2014 e secondo lo scorso anno, tenuto d'occhio dall’agguerritissima pattuglia francese di Andrè Thomas, terzo nel 2014 e 2016, Julien Pousson, Raphael Montoya, Moosbrugger Maxime, Berland Arthur, Pierre Boris, Stapley Max, Passemard Baptiste, Georgenthum Paul, tutti ottimi atleti, alcuni molto giovani, che hanno ottenuto in questi anni significativi risultati a livello internazionale. Per quanto riguarda gli italiani a giocarsi piazzamenti prestigiosi ci sono Massimo De Ponti, Bruno Pasqualini, Stefano Intagliata, Davide Bajo, Riccardo Mosso, Kristian Brossa, Enrico Ferlazzo ed Elia Mozzachiodi. In campo femminile grandi favorite le francesi Mathilde Gauthier, seconda nel 2015, Periault Leonie, Justine Guerard, Duquense Juliette e Sandra Dodet, mentre tra le italiane più accreditate ci sono Alessia Orla, seconda lo scorso anno, Vittoria Bergamini, Francesca Ferlazzo, Sara Fusconi, Ilaria Zavanone, Cecilia Colombo e Francesca Ravarotto.

  • Specialità: Triathlon medio, triathlon sprint
    Organizzatore: ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA TRIATHLON DUATHLON RIMINI

    Date:
    6 maggio - triathlon sprint (rank)
    7 maggio - triathlon medio (rank)

  • Challenge Roma, la prova di triathlon sprint va a Diego Luca Boraschi e Michela Santini. Maurizio Romeo con la guida Ennio Salerno vincono il Paratriathlonassieme a Veronica Plebani

  • Coppa Crono ai Campionati Italiani di Triathlon Sprint 2017 a Lignano, i vostri team

  • DEEJAY TRI Senigallia, nell'Olimpico ospitato dai DEEJAY Xmasters la vittoria va a Gianluca Pozzatti e Sharon Spimi con arrivo in coppia nello Sprint Silver per Nicolò Ragazzo e Lilli Gelmini

  • La prima tappa di ETU Cup 2018, quella di Las Palmas di Gran Canaria (Spagna), apre la Coppa Europa con il sesto posto di Giorgia Priarone. Doppietta britannica sui gradini più alti dei podi per Barclay Izzard e Georgia Taylor-Brown

  • Triathlon Hard Sprint Bellagio-Ghisallo, per triatleti coraggiosi: Secchiero e la Priarone i migliori di giornata
    Grande spettacolo e pubblico caloroso per la prima edizione dell’Hard Sprint Bellagio-Magreglio che, nonostante fosse alla sua prima edizione, ha riscontrato un notevole successo d'iscrizioni con ben 200 temerari atleti al via. Modificato lo storico percorso olimpico, si è comunque dato vita a uno sprint unico sul panorama nazionale: certamente molto duro, con salite aspre e difficoltose, ma al tempo stesso sicuro, con la chiusura garantita per tutte le strade e un paesaggio mozzafiato a fare da cornice, dalla partenza dall'elegante cittadina di Bellagio all'arrivo nel centro storico di Magreglio, con il nuovo intrigante inserimento nel tracciato della mitica Salita del Super Ghisallo, tra cascine ristrutturate e antichi borghi come Rovenza e Prà Filippo che portano direttamente al Parco di Monte San Primo, da lì una velocissima tecnica discesa fino alla T2 tra il recente Museo del Ciclismo e lo storico Santuario Madonna del Ghisallo. La frazione podistica su doppio giro lungo le vie del centro di Magreglio, su fondo asfaltato e lungo continue brevi variazioni altimetriche e resa ancor più cattiva dall'incombenza della "collina del diavolo", con ascesa di soli 300 metri ma punta massima al 18% di pendenza.
    A trionfare, dopo una lotta all’ultimo respiro, è Andrea Secchiero. Il portacolori delle Fiamme Oro ha chiuso in 1h 19′ 38” precedendo di pochi secondi Marco Corti (1h 19' 47) e Tommaso Gatti (1h 19' 59''). Dopo una suggestiva partenza a Bellagio con la frazione natatoria di 750 metri, è Secchiero a comandare il gruppo, ma la salita al Ghisallo rimescola le carte mettendo a dura prova gli atleti. Un temporale ha poi battezzato questa prima edizione, condizionando la performance di tutti i partecipanti nella seconda parte di gara.

    20597377 1479321778780275 2678480785215975664 n

    Quanto alla gara femminile, è doppietta T.D. Rimini sul podio: vince Giorgia Priarone in 1h 27′ 42” davanti a un’ottima Margie Santimaria (1h 31' 48''), sua compagna di squadra, e alla Junior russa Elisaveta Pokrovskaya (1h 34' 22'').
    Il prossimo appuntamento con Spartacus Events è fissato per domenica 27 agosto con la seconda edizione dello Sprint Città di Valmadrera.

    RISULTATI

    Photo Credit: Spartacus Sport Events

  • Triathlon Sprint Città di Manerba del Garda: oro a Matevz Planko ed Elisa Battistoni.
    5° Trofeo Triathlon Sprintcon Rank Città di Manerba del Garda, in provincia di Brescia, aperto a Youth B, Junior, Under 23, Senior e Master: vittoria per Matevz Planko, che chiude la sua gara in 00:57:16. Argento a un soffio (00:57:39) per Andrea Secchiero, dominatore del Deejay Tri di sabato sulla distanza sprint e che, complice un po' di stanchezza, qui viene superato in volata dallo Junior sloveno. Chiude il podio Daniel Fontana, a +00:23 (00:57:39). Oro femminile per Elisa Battistoni (01:05:26), che tiene a bada la Youth B slovena Tjasa Vrtacic (01:06:06) e bissa la vittoria del 2016. Più staccata, a +1:50, Francesca Ferlazzo chiude in terza posizione con un tempo di 01:07:15. Splendida la location sul Lago di Garda, esattamente sulla sponda opposta a quella di Bardolino, con un percorso tecnico che si sviluppa attraverso un tracciato triangolare di nuoto per poi snodarsi con la frazione ciclistica lungo due giri impegnativi, con ripide salite e altrettante discese e rotatorie, e infine concludersi con una frazione di corsa dal profilo leggermente ondulato. 

    RISULTATI

  • L’atleta più giovane di tutti i tempi a vincere la maglia tricolore assoluta, una vera fuoriclasse

  • Tante le gare in questo numero, come è giusto che sia, trovandoci in piena race season