• 10° Duathlon Sprint MTB del Risotto a San Martino Siccomario (PV), organizzato dall'ASD Triathlon Pavese: oro all'Elite Filippo Rinaldi (0:58:47) e alla Junior Marta Menditto (1:12:20), vincitori della 1^ tappa del Circuito Cross Fitri 2018

  • Alessandro Degasperi ed Eva Serena si aggiudicano l'Australiana al 6° Triathlon MTB di Predazzo. 260 gli iscritti alla gara giovanile
    6° Triathlon MTB di Predazzo, in provincia di Trento, Gara Australiana Super Sprint MTB con qualificazioni, semifinale e finale, e Gara Giovanile Minitriathlon e Kids: un bellissimo weekend di festa all'insegna della triplice. Formula spettacolare e divertente, quella dell'Australiana a Predazzo, con 100 metri di nuoto, 1600 di MTB su un percorso molto tecnico e 600 di corsa. Il tutto da ripetere 4 volte (batterie, quarti, semifinale e finale). Non proprio le sue distanze e i suoi mezzi, ma, con l'esperienza di sempre e andando a ripescare nella sua lunga memoria sportiva, Alessandro Degasperi riesce a spuntarla su un bel gruppo di giovani atleti di belle speranze. La sesta edizione del Triathlon MTB di Predazzo, organizzata dalla sua società A.S.D. Dolomitica Nuoto C.T.T., è stata l'occasione per riaccendere un po' i motori dopo Nizza, respirando aria di casa con un po' di offroad: bello per il Dega poter rivivere i suoi esordi di 20 anni fa. Nuoto in piscina, bici e corsa tecniche su prato e sterrato: sabato ha preso il via la gara "Australiana" con formula a eliminazione per Giovani, Senior e Master. 60 gli atleti iscritti alle batterie. Dopo le tre fasi eliminatorie, in finale sono entrati 12 uomini e 6 donne. Escono dal nuoto Ragazzo e Angelini, con Degasperi dietro, che a metà del percorso bike rientra e doma la fuga dei primi due. Vittoria assoluta al maschile per Degasperi (9'29.7) e al femminile per Eva Serena (11'.29.7). Sul secondo gradino del podio Nicolò Ragazzo (9'.34.7) e Vittoria Ferrarin (11'.35.1). Al terzo posto Filippo Costanzi (9'.39.6) e Gemma Ghinelli (11'44.2). Vincitori di categoria maschili: Thomas Lozzer (Youth A), Michele Bortolamedi (Youth B), Gabriele Ioriatti (Junior), Michele Zanoni (S1), Alessandro Conzatti (S2), Enrico Scudeler (S2), Matteo Luppi (M1), Bruno Serafin (M2), Stefano Zenti (M3), Antonio Pupa (M7). Femminili: Elisabetta Aspetti (Youth A), Alicia Ghinelli (Junior), Antonia Fracchetti (S2), Giovanna Scanavacca (S4), Marika Mattiuzzo (M1). Campioni sociali 2017 per la Dolomitica Nuoto: Alessandro Degasperi e Antonia Fracchetti.

    20620909 10210193970471311 3242433080250276660 n

    Domenica i percorsi sono rimasti invariati, ma a gareggiare c'erano esclusivamente le nuove leve dei Giovani e Giovanissimi. Un forte temporale ha fermato tutti per un'oretta, ma grazie all'impegno di ognuno si è riuscito a portare a termine la gara. 260 gli iscritti alla manifestazione, valevole come 4^ tappa di Circuito Interregionale NordEst e che ha visto la partecipazione di giovani promesse come Federico Spinazzė e Samuele Angelini, rispettivamente 3° e 5° la settimana scorsa in Coppa Europa Junior di Triathlon, e come Nicolò Ragazzo, Junior in forza al PPRTeam nuovamente argento dopo la seconda piazza della gara del sabato, in cui aveva tenuto testa a un campione del calibro di Degasperi. Presenti quasi tutte le società NordEst, ma anche team al di fuori del circuito, tra cui il gruppo Giovanile delle Fiamme Oro, in ritiro in Val di Fiemme. Il Trofeo Triathlon di Predazzo, assegnato alla miglior società extraregionale, è passato dalla vincente 2016 (Silca Ultralite) al Cus Parma, che sì è aggiudicato la classifica a punti 2017. Vittorie di categoria maschili: Federico Spinazzė ed Erika Mazzer (Junior), Michele Bortolamedi e Viola Pagotto (Youth B), Federico Testa e Mara Plaikner (Youth A), Lukas Lanzinger e Leonie Oberhollenzer (Ragazzi), Hannes Lanzinger e Pia Fischer (Esordienti), Thomas Gutwenger e Bettina Dorfmann (Cuccioli).

    RISULTATI

    Photo Credit: Alberto Casalini

  • Scintille d'argento agli Europei Winter Triathlon: Davide Ingrillì scioglie la neve di Otepää (Estonia).

    Dalla Romania all'Estonia il passo è breve e l'impronta si lascia sulla neve. Dopo l'esordio stagionale in Romania per Giuseppe Lamastra - oro - e Daniel Antonioli - argento - alla Coppa Europa di Winter Triathlon di Gradistei, un ottimo Davide Ingrillì guadagna l'argento ai Campionati Europei in Estonia, 2017 Otepää ETU Winter Triathlon European Championships. Presenti anche alla gara ETU di questo weekend, i due Elite chiudono più indietro, Giuseppe Lamastra8° in 01:17:57, mentre Daniel Antonioli è 12° in 01:20:44, a cui si aggiunge Marco Liporace (Argento Europeo Junior nel 2016), 16° in 01:26:41 e 4° U23. Peccato per l'altro U23,Davide Vuerich (Argento Mondiale U23 nella passata stagione), ieri squalificato. La vittoria sulla gara di 6 chilometri di corsa, 10 in MTB e 8,1 di sci di fondo va al favorito, il russo Pavel Andreev (01:14:22), seguito dal lettone Oskars Muiznieks (01:15:01) e dal russo Dmitriy Bregeda (01:15:20). Prima donna è la ceca Helena Erbenova (01:24:53), dopo di lei l'austriaca Romana Slavinec (01:25:09) e la russa Yulia Surikova (01:25:46). Un altro russo a dominare anche la gara Junior, Aleksandr Vasilev (0:39:48), ma c'è Davide Ingrillì a tenergli testa: l'italiano è 2° sulle distanze di 3 chilometri di corsa, 5 di MTB e 4 di sci, con un tempo di 00:40:19 e parziali di 00:10:34, 00:00:44, 00:16:31, 00:00:57 e 00:11:32. Convocato assieme a Ingrillì dal responsabile tecnico Marco Bethaz anche Alberto Rabellino, che chiude 11° in 00:44:54. Complimenti anche all'Age Group Fabrizio Garetto,1° 30-34 in 00:42:30 sulle distanze 3-5-5,4. 7° posto per Valter De Rossi con 01:01:30 in categoria 65-69. 9° posto tra i 45-49 per Alberto Quarello (00:50:28) - bronzo assoluto con vittoria di categoria a Gradistei - e 11° per Fabrizio Pitonzo (00:59:38).

    RISULTATI

    Photo Credit: Jaanus Tanilsoo & Martin Mark 

  • Quali gare scegliere nel prossimo primo periodo di stagione? Tante sono quelle che si affacciano al panorama nazionale per il primo periodo, e spaziano dall'Ironman 70.3 agli olimpici e sprint

  • Organizzato presso la Cittadella dello Sport "Ferriere Sport Camp" in provincia di Piacenza e in scena fino a domani, 16 aprile, il Raduno ‘Open’ Multisport nell’ambito del Progetto Cross Triathlon vuole essere un’opportunità per mantenere vivo l’interesse nei confronti della disciplina. Un raduno che si prefigge come obiettivo primario l’ampliamento del vivaio del Cross, partendo dai giovani ma puntando anche al coinvolgimento di fasce di età superiori e atleti di caratura non esclusivamente olimpica. Presenti al Raduno il responsabile del settore multisport Alessandro Alessandri e il tecnico federale Massimo Galletti, che ricordano che il Progetto Cross Triathlon prende il via ufficialmente con questo raduno ‘open’ a cui sono stati invitati gli atleti che hanno vestito la maglia azzurra nelle competizioni internazionali e che hanno partecipato ai progetti dedicati al triathlon off-road, quanti si sono distinti nelle gare in fuoristrada nella stagione 2016, i giovani interessati a questa disciplina e i loro tecnici, ma anche gli atleti delle altre categorie con il triathlon in MTB come obiettivo sportivo. Fino a domani atleti e tecnici saranno impegnati in allenamenti, Team building, briefing tecnici, condivisione del Progetto Attività Cross 2017-2020 e spiegazione dei criteri di selezione e metodi di lavoro.

  • Start up season 2018: sport alternativi

    Arrivati al termine di una lunga stagione di triathlon dove per terminare il nostro Im Full Distance o 70.3 abbiamo nuotato, pedalato e corso per mesi, è doveroso concedersi una pausa e variare almeno per alcune settimane la nostra routine classica di allenamento. Questa fase introduttiva che può variare dalle quattro fino alle otto settimane ci permette di lavorare su aspetti fondamentali della preparazione, riuscendo però a uscire dal consueto schema di allenamento. Proprio perché ci troviamo in una prima fase di costruzione, cercheremo attraverso attività alternative di mantenere efficienti due pilastri della preparazione, ossia l’endurance di base e la forza. Vediamo come impostare il nostro start up season 2018 attraverso sport alternativi.

  • Qualche idea per i regali di Natale? Gaerne suggerisce le nuove calzature Carbon G.Chrono Red (per la frazione di ciclismo su strada) e Carbon G.Kobra Red (per la mtb del cross triathlon)

  • L'appuntamento è a Veronafiere dal 15 al 18 settembre 2017: l'universo della bici sia chiama CosmoBike Show. Per professionisti, appassionati e famiglie.

    Torna CosmoBike a Veronafiere: nel 2016 sono stati 60mila i visitatori (con un 20% in più rispetto all'edizione 2015), 11mila i bike test, 445 gli espositori provenienti da 24 paesi, 300 i giornalisti accreditati. Dagli operatori professionali ai 40 top buyers di 18 diversi paesi, dal cicloturista al professionista: CosmoBike 2017 vuole posizionarsi come sempre a metà strada, per un alto gradimento sia del pubblico qualificato e di livello, sia del segmento business, sia di quello dei consumatori. La cultura della bici va diffusa a 360°: la scorsa edizione ha già portato alla ribalta l'argomento attraverso una rassegna stampa efficace, su media del settore e non solo. Innovazione, tecnologia e sostenibilità: a settembre aspettatevi già le news più frizzanti del 2018 dal mondo delle bici da corsa, delle mtb e dei tanti accessori assieme all'abbigliamento, oltre al giusto spazio alla filosofia ecosostenibile dell'E.bike e del turismo su due ruote di CosmoBike Tourism, e poi ancora prove su pista e veri test, con un intento divulgativo anche nei confronti della tradizione - merito del progetto CosmoBike Legend - e della sicurezza. E per la serie non c'è due senza tre, alla sua terza edizione CosmoBike continua a pensare anche a noi: Veronafiere sempre più colosso e ora anche Spa, cresce e dà spazio. Anche al triathlon!

  • Il calendario per gli amanti della MTB

    Per gli amanti della natura, della MTB e del triathlon, le gare Cross Country sono l’ideale. Si nuota in acque libere ma, soprattutto, si pedala e si corre su percorsi tracciati su strade sterrate, costeggiando fiumi e spiagge, e attraversando boschi, in una sorta di ecologica avventura sportiva. XTERRA, il più importante organizzatore dell'universo Cross Country, per questo 2017 manda in scena ben 16 gare europee, che permetteranno di acquisire la qualificazione ai Mondiali XTERRA che ,come da tradizione, si svolgeranno il 29 Ottobre a Maui, nelle Hawaii.
    Un chilometro e mezzo di nuoto, dieci di MTB e trenta di corsa sono le tipiche distanze di questa disciplina che ha visto nel 2016 la vittoria ai Mondiali di Maui di Mauricio Mendez, con Mattia De Paoli trentunesimo assoluto, e di Flora Duffy,ottava alle Olimpiadi di Rio e fresca campionessa del mondo ITU, che come molti grandi atleti gareggia anche in questa disciplina.
    Queste le date:

    2 Aprile, Malta
    23 Aprile, Cipro
    30 Aprile, Grecia
    14 Maggio, Spagna
    27 Maggio, Portogallo
    10 Giugno, Belgio
    18 Giugno, Finlandia
    24 Giugno, Svizzera
    2 Luglio, Francia
    30 Luglio, Italia
    6 Agosto, Norvegia
    12 Agosto, Polonia
    19 Agosto, Germania
    3 Settembre, Danimarca, Campionati Europei
    29 Ottobre, Hawaii-Maui,Campionati del Mondo

    In Svizzera, Francia, Germania e Danimarca sono 51 le slot a disposizione per i Mondiali, nelle altre gare, 25.

    Photo Credit

  • 2° Duathlon Cross della Brianza: Gattevecchia e Menditto leader offroad a Sovico tra MTB e trail run.

    2° Duathlon Cross della Brianza di Sovico, in provincia di Monza e della Brianza, sprint in MTB con rank sulle distanze 3K trail run - 14K MTB - 1,5K trail run. Percorso duro per gli 82 arrivati al traguardo (a partire erano stati in 100): tre chilometri di corsa tra discese, spianate e ripide salite fangose, qualche curva nel bosco, ancora una rampa e il cambio in MTB con tornanti e un passaggio filante che costeggia il Lambro per ricominciare con salite da vero ciclocross, quelle con le bici in spalla... Poi ancora pianura, le asperità del bosco, curve e cunette, perfino i gradoni! E per concludere, altri tornanti di salita nel bosco e una breve discesa sull’asfalto. Il tutto, da ripetersi tre volte prima dell'ultima frazione run di 1,5 chilometri fino all'arrivo nell'area spettacolo di Sovico. Divertente ma altrettanto insidioso, il percorso ha certamente enfatizzato le capacità tecniche di chi è riuscito a dominarlo con maggiore disinvoltura. Più veloce la gara femminile, condotta con gran vantaggio da Marta Menditto, oro in 1:12:22. Argento rosa per Roberta Frigeri (1:15:12) e bronzo per Angelica Marianna Gilioli (1:19:19), più staccata. A prevalere tra gli uomini è stato l'imprendibile Carlo Gattavecchia (56:39), capace di strappare il titolo al campione 2016 Luca Molteni, argento in 56:50. Il bronzo è andato a Fausto Fognini (57:57).

    RISULTATI

    Photo Credit

  • Duathlon Sprint MTB del Risotto, Finale Circuito Cross Fitri 2017 a San Martino Siccomario (PV): vittoria per gli specialisti Marcello Ugazio (0:51:58) e la Junior Marta Menditto (1:04:27)

  • 3° Duathlon off road MTB Supersprint di Porto Selvaggio: il palcoscenico della natura con Scarzia e Fontanarosa protagonisti assoluti.

    3° Duathlon off road MTB Supersprint di Porto Selvaggio, nell'omonimo Parco Naturale di Nardò, Masseria Torre Nova, in provincia di Lecce, Regionale Agonistico e Kids Giovanile, prima tappa del Trofeo Puglia che precede il Duathlon di Trepuzzi del 25 marzo ed il Duathlon di Barletta del 9 aprile, anche gara valida quale Campionato Regionale per Società. In crescita gli iscritti a questa manifestazione organizzata dal Comitato Regionale Fitri e dalla valenza promozionale, con l'obiettivo di diffondere la cultura della triplice tra i neofiti: 118 gli atleti all'appello nel Supersprint tra Senior, Master, Juniores e Youth, e un'ottima risposta giovanile con i 49 Kids tra Cuccioli, Esordienti e Ragazzi. Interamente chiusi al traffico i percorsi attraverso il Parco Naturale di Porto Selvaggio e Palude del Capitano, affascinante zona della costa ionica del Salento con pineta, a scendere lungo una costa impervia ed emozionante. Impegnativo lo sterrato del Supersprint, risultato selettivo già nelle scorse edizioni e premiante per gli atleti più competitivi in bici: previsti 2,5K di podismo offroad su due giri, 10K di ciclismo in MTB su tre giri e ancora 1K di corsa su un unico giro. Ben esposte al pubblico le prove Kids sullo sterrato della masseria, su distanze Cuccioli di 200 mt corsa - 1 km MTB - 100 mt corsa, Esordienti di 400 mt corsa - 2 km MTB - 200 mt corsa e Ragazzi di 800 mt corsa - 3 km MTB - 400 mt corsa. Parecchi i nomi nuovi, soprattutto tra i Giovani e i Giovanissimi. Tra gli atleti presenti, oltre ai lucani, tanti i portacolori delle principali squadre pugliesi di Taranto, Brindisi, Lecce e Bari. La vittoria maschile va a Salvatore Scarzia (38:15), che precede di soli 2" Mauro Imbriani (38:17); a seguire Ernesto Angelini, bronzo in 38:30. Trionfo in rosa per Daniela Fontanarosa (43:26), che stacca Sabrina Manco (44:41) e la più giovane Roberta Lanzillotti (45:20).

    RISULTATI

    Photo Credit: Giulio Carbone

  • Duathlon Trail Sinnai, in provincia di Cagliari, 1^ Tappa Circuito Cross Luca Dettori: oro per Thijs e Curridori.
    Con il Duathlon Trail Sinnai si riapre il Circuito Cross del Comitato Regionale FITri Sardegna: primo di sette gare, il Duathlon Corto Cross in MTB, Regionale Agonistico, si rinnova nei percorsi e nelle distanze, pur nello stesso scenario di sempre, la Pineta di Sinnai. Spettacolo fra la macchia mediterranea, a partire dalla gara clou, sui percorsi molto tecnici e con importanti valori altimetrici di 7 chilometri per la frazione run, 20 per quella in MTB tra tagliafuoco, singletrack, ripidi saliscendi e continui cambi di direzione, e altri 3 per l'ultima di corsa. Aperta a Master, Senior, Under23 e Junior, con possibilità di staffette, la gara viene vinta da Jim Thijs (1.50.01), tra gli specialisti favoriti della starting list; dietro di lui Emanuele Aru (1.53.58) e Daniele Fraoni (1.56.07). Podio femminile per Elisabetta Curridori (2.15.03), Giorgia Mura (2.34.46), Elisabetta Orrù (2.40.57). Previsto per Master, Senior, Under23, Youth A e B, Junior e Staffete, anche un Regionale Promozionale sempre offroad sulla distanza Super Sprint di 3K - 10 K - 1,5k, assieme a un Duathlon Kids Giovanile con percorsi dedicati alle diverse categorie Giovanissimi tra Minicuccioli - 200mt - 500mt - 100mt -, Cuccioli - 400mt - 1K - 200mt -, Esordienti - 800mt - 2K - 400mt -, e Ragazzi - 1500mt - 4K - 1000mt.

    RISULTATI

    Photo Credit

  • ProAction presenta Energy Boost, l'integratore completo a base di carboidrati, guaranà, caffeina, taurina e matè, in forma liquida (gusto arancia) subito pronto per chi pratica intensa attività sportiva

  • Alcune delle manifestazioni - duathlon e triathlon - dell'ultimo fine settimana: c'eravate voi sulle finish line del weekend! Di seguito i risultati gare del 29 e 30 aprile 2017.

    Triathlon Sprint Fumane a Verona, gara con Rank per Youth B, Junior, Under23, Master e Senior: vincono Manuel Biagiotti e Cecilia D'Aniello.
    Nuoto in piscina per lo Sprint di Fumane, che prende il via con partenze in batteria ogni 20 minuti dalla vasca del Centro Natatorio omonimo, in provincia di Verona. Dopo i 750 metri in acqua previsto un percorso ciclistico collinare di 20 chilometri e una corsa vallonata di 5, su due giri. Più di 200 gli iscritti, prime a partire le donne: Cecilia D'Aniello conquista un buon vantaggio a nuoto, per poi incrementarlo nella frazione bike e chiudere prima in 1:10:36. Dietro di lei, ben staccata, Elena Manzato (1:16:54), mentre il bronzo va a Ginevra Francavilla (1:17:55). Nella classifica assoluta maschile a trionfare è stato Manuel Biagiotti, che chiude con un tempo di 1:00:57. Grande rimonta per lui, che sorpassa Marco Corrà, poi arrivato secondo (1:01:58), in testa dopo la frazione di nuoto. A soli 4'', al terzo posto - con i migliori split bike e run - c'è Massimo Cigana (1:02:03), che di Fumane ricorda sempre con piacere il proprio debutto assoluto nel mondo del triathlon e qui sceglie di rifinire la preparazione per il prossimo Challenge Rimini.

    TriathlonFumane

    Duathlon della Favorita a Palermo, Regionale Agonistico sulla distanza sprint per Age Group Senior/Master, comprese le staffette, anche gara ITU Youth Giovanile nonché Kids per Giovanissimi Minicuccioli, Cuccioli ed Esordienti. Vince la gara nel Parco reale della Favorita di Palermo Sebastiano Foti (00:59:59), seguito da Dario Monfrecola (01:00:12) e da Dario Cerasola (01:00:53). Podio femminile per Sofia Cassata (01:11:46), Marianna La Colla (01:12:05) e Debora Li Vigni (01:19:32), più staccata. Il percorso, completamente chiuso al traffico, si snodava lungo l'anello del Parco, con 2 giri per la prima frazione di corsa dello sprint - 5K - 4 giri per la seconda di bici - 20K - e un unico giro per la parte conclusiva a piedi di 2,5 chilometri. Uguali distanze per la gara in staffetta, mentre i Minicuccioli hanno gareggiato per 200mt-500mt-100mt, i Cuccioli per 200mt-1K-100mt e gli Esordienti per 400mt-1,5K-200, tutti con frazione in bici su MTB.

    Duathlon Favorita

    1° Duathlon Cross Città di Nuoro "Trofeo Luca Dettori", vince l'amore con Thijs e Curridori. Tutt'attorno è Natura, come avrebbe voluto il compianto Luca Dettori.
    A dominare la gara Regionale agonistica aperta a Junior, Under23, Senior e Master - anche in staffetta - e su distanze di 7 chilometri trail running - 20 MTB - 3 trail running con percorsi nella Pineta comunale di Ugolio a Nuoro, è stata la coppia Thijs-Curridori. I tracciati di questa ultima tappa del Circuito Cross, vari e selettivi, sono stati ricavati quasi esclusivamente sotto un fitto bosco di lecci e pini: fanno selezione, affascinano e danno soddisfazione. Migliore split bike per il belga Jim Thijs(01:49:42), che con la frazione bike conquista il vantaggio di 1'15'' sugli inseguitori Carlo Zucca - poi 2° in 01:49:49 - e Daniele Fraoni - poi 3° in 01:50:27 - tanto da godersi i 3 chilometri finali di corsa fino al traguardo. Oro rosa per Elisabetta Curridori(02:10:20), compagna di vita dello stesso Thijs, regina indiscussa di giornata con un enorme vantaggio sulle avversarie e che per la prima volta è nella top 20 generale. A seguire, molto staccate, Maria Elena Mura (02:35:46) e Patrizia Mereu (02:38:33). Una gara di duathlon concepita secondo la sua filosofia di vita: dove sport, natura, amore e amicizia andavano sempre di pari passo. Una gara adattata alla meta preferita dei suoi allenamenti. Ieri, tra gli alberi, al traguardo e davanti al podio c'era anche lui. Ciao, Luca!

    DuathlonNuoro

    RISULTATI

    Triathlon Sprint Fumane

    Duathlon della Favorita Age Group e Kids 

    1° Duathlon Cross Città di Nuoro Trofeo Luca Dettori

  • Un evergreen della multidisciplina invernale: tra neve e conifere, il 28 e il 29 gennaio tornano in Estonia, a Otepää, i Campionati Europei di Winter Triathlon 2017, che si correranno sulle ormai classiche distanze di 6km per la prima frazione di corsa, di 10km per la seconda in MTB per poi concludere con 8km di cross country sugli sci. Nel 2015 podio russo con vittoria di Andreev Pavel e quarto posto di Daniel Antonioli che con Giuseppe Lamastra (12°) andranno in cerca di rivincite in attesa di Marco Leporace che aveva conquistato l’argento tra gli Junior.

    Photo Credit: Janos Schmidt / ITU

  • Europei Winter Triathlon sull'Etna: dominano Pavel Andreev e Yulia Surikova, con gli azzurri Alessandro Saravalle e Alberto Rabellino rispettivamente campione europeo U23 e Junior

  • Doppia laurea per Marcello Ugazio: è Campione di Triathlon Cross Assoluto e Under23. Bronzo U23 per Emanuele Arue Marica Romano
    Il Campione Italiano di specialità Marcello Ugazio stravince in Transilvania e si laurea Campione Europeo Assoluto e Under23 nel Triathlon Cross grazie all'efficacia del suo attacco nella frazione di MTB, cui è seguita un'ottima performance in corsa. Medaglia di Bronzo U23 uscente, Ugazio è giunto a Targu Mures, in Romania, con l'intento di salire su un gradino più alto. Riuscità nell'impresa di categoria e in quella assoluta, conquistando anche l'Oro europeo Elite della specialità, davanti al francese Arthur Serrieres, Argento elite e U23, e alla Medaglia di Bronzo, il ceco Jan Kubicek. Bene anche l'altro azzurro, Emanuele Aru, che ha conquistato la terza piazza del podio europeo Under23 con un 8° posto assoluto. 5° l'elite Mattia De Paoli (1.48.21) e top ten anche per Fausto Fognini, 7° in 1.49.17. A seguire, Tommaso Gatti, 12° e 5° Under23 (1.51.05), Massimo Cigana (1.51.15), 13°, Filippo Rinaldi, 14°, (1.51.30) e Francesco Figini, 15° (1.51.58). 
    Spettacolare la gara di Ugazio, che dalla T1 esce 19° a circa 1 minuto dai primi - il portoghese Maia e il francese Daubord - ma in soli 3 chilometri di MTB recupera per poi allungare tenendo bene a bada gli altri pretendenti. Alla fine del primo giro, dopo 9 chilometri, ha preso 20" di vantaggio sul gruppo dei quattro stranieri più forti e il gap aumenta fino a 30" a metà del percorso bici. Nel frattempo, gli altri azzurri sono sempre rimasti ravvicinati, dopo essere usciti dalla T1 a oltre 1 minuto dalla testa della gara e poi in recupero in MTB. A un giro dalla fine della frazione bike, il vantaggio di Ugazio è rimasto immutato e in evidenza ci sono anche gli altri azzurri - Emanuele Aru, Mattia De Paoli, Fusto Fognini, Tommaso Gatti e Filippo Rinaldi - insieme tra la 5^ e la 10^ posizione, mentre Figini e Cigana tra la 12^ e la 15^. Ugazio esce dalla T2 con ormai 1 minuto di vantaggio sui diretti inseguitori Kubicek e Serrieres e oltre 2 da Kubek, Daubord e dagli italiani De Paoli, Fognini e Aru, e vola via in solitaria. 1 minuto e 10 secondi di vantaggio sugli avversari per Ugazio, che chiude 1° Assoluto e Under23 in 1.44.09, davanti al francese Arthur Serrieres (1.45.20), argento su entrambi i podi, mentre la terza piazza assoluta è per il ceco Jan Kubicek (1.45.20) e quella Under23 per il nostro Emanuele Aru (1.49.36).

    RISULTATI

    20525495 1490297454360527 8341768845290663705 n

    Photo Credit: Bereczky Sándor | http://bereczky.ro/ |

    E poi ancora una medaglia dalla rassegna continentale con Marica Romano, Bronzo Europeo Under23 di Triathlon Cross in 2.22.12, che conquista il podio al suo esordio di categoria, alle spalle della Campionessa Under23, la russa Daria Rogozina (2.13.58), e della rumena Antoanela Manac, 2^ in 2.19.55. Uscita quarta assoluta dall'acqua e quarta Under23 da T2, con gran tenacia a piedi conquista la sua prima medaglia europea chiudendo anche 10^ assoluta. Il titolo assoluto di triathlon cross (1.59.49) va all'ungherese Brigitta Poor, al suo primo oro europeo, ma già Medaglia di Bronzo nel 2015. Alle sue spalle la specialista francese Morgane Riou (2.02.51) e terza l'inossidabile austriaca, plurimedagliata anche del winter triathlon, Carina Wasle (2.05:45). 4° posto (2.06.02) ai piedi del podio elite per la Campionessa Italiana della specialità, Eleonora Peroncini, al suo esordio europeo e con un'ottima gara in MTB che le ha consentito di rimontare il gap iniziale di circa 3' minuti dopo il nuoto e l'ha rimessa in corsa per il podio grazie al secondo miglior tempo realizzato. Rimasta terza fino a metà della frazione a piedi, ha dovuto cedere all'incalzare della più esperta e veloce austriaca Wasle.
    La campionessa europea elite Brigitta Poor, uscita terza dal nuoto, ha preso subito la testa della gara ed è rimasta davanti per l'intera frazione, confermando la sua leadership anche nella corsa e tagliando il traguardo in 1.59.49. Argento per la francese Morgane Riou, che si impone durante la frazione bike e conferma la posizione a piedi con un tempo finale di 2.02.51. L'austriaca Carina Wasle, dopo essere sempre rimasta alle spalle della Peroncini nella frazione ciclistica, scala la marcia negli ultimi chilometri di corsa e conquista il Bronzo elite in 2.05.45.

    20479817 1490291341027805 6019118835870907528 n

    Al momento leader in Europa nel segmento Cross con 9 medaglie vinte dai 18 azzurri presenti al Transilvania European Cross Festival, rassegna continentale della specialità di Cross, rimaniamo in attesa delle prossime performance ai Mondiali di Pentiction di metà agosto, in Canada, un altro grande festival del Multisport. Soddisfatti e ottimisti per le gare future Alessandro Alessandri e Massimo Galletti, rispettivamente coordinatore responsabile e tecnico del settore Multisport e del Progetto Triathlon Cross, avviato nello scorso quadriennio con attenzione rivolta soprattutto ai giovani, e che si è rinnovato quest'anno anche nei confronti di Under23 ed Elite.

    Complimenti a

    - Marcello Ugazio Oro Elite e Under23 Cross Triathlon
    - Emanuele Aru Bronzo U23 Cross Triathlon
    - Filippo Pradella Oro Junior Cross Triathlon; Argento Junior Cross Duathlon
    - Marta Menditto Oro Junior Cross Duathlon; Argento Junior Cross Triathlon
    - Luca Patris Bronzo Junior Cross Duathlon
    - Marica Romano Bronzo Under23 Cross Triathlon

    e a tutti gli Age Grouppresenti.