• Regole per guarire bene e tornare attivi come e più di prima per affrontare al meglio il triathlondopo un infortunio. In che modo? Tutto da leggere l’interessante articolo del dottor Luca De Ponti e l’accento che pone sull’importanza di comprendere le cause dell’infortunio e sapere come muoversi.

    Scopri di più sul numero di maggio: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

  • Non solo allenamento, però. Anche divertimento, alle rubriche “Quando il triathlon è Iron...ia”, con Cleto La Triplice e la sua dissacrante satira sul mondo multidisciplinare, o gli scatti buffi in “Facce da triathlon” con le curiosità in “Breaking News” e “Lo sapevi che...”, o i flash sul triathlon in “Zona Cambio”

  • È questo il mese dove in centro rivista troverete la Finish Line, cioè l’elenco di tutti i finisher di 70.3 dell’anno appena trascorso: 4.804 atleti tra uomini e donne. Numeri in aumento (+ 8 per cento rispetto alla stagione precedente), cifre che svelano la crescita del movimento triathlon

  • Luca De Ponti consiglia di non fare mai autodiagnosi, di non correre sopra al dolore, di non seguire cure di moda, o consigli dell’amico

  • Dal 23 dicembre in edicola il numero 241 della nostra rivista, è in uscita Triathlete di Gennaio-Febbraio 2018!

  • Luca De Ponti elenca le dieci cause più frequenti di infortunio muscolare e per ognuna di queste spiega perché succede e, soprattutto, cosa fare per evitarle; dunque, cosa per prevenirli e cosa per cercare di guarire

  • È questo il titolo dell’articolo di Luca De Ponti, che in questo numero tratta di come sfruttare al massimo le potenzialità del running anche nel caso di un approccio tardivo; necessità, dunque, di dosare le sedute per un adattamento più lungo e difficile. Nel suo articolo, ecco le basi indispensabili per non sbagliare.

    Scopri di più sul numero di luglio: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

  • Qual è la migliore andatura per il running? Quale fa bene e quale fa male? A Luca De Ponti le risposte

  • Oltre al corposo e interessante blocco allenamento, tanti i suggerimenti del nostro medico Luca De Ponti che tratta l’argomento running e crescita, con un focus sulla maggiore capacità formativa della multidisciplinarietà

  • Spesso si riscontrano problematiche che interessano un solo lato del corpo; a chi non è mai capitato di vedere, gareggiando, atleti pendere da una parte?

  • Luca De Ponti, nel suo articolo, affronta il tema delle infiammazioni, disturbi frequenti per un triatleta che mette a dura prova la sua struttura fisica

  • Running e crescita, questo il titolo dell’articolo del dottor Luca De Ponti, che tratta della corsa definendola un gesto naturale dell’uomo e propedeutica a uno sviluppo armonico del corpo, di muscoli e ossa

  • Luca De Ponti e l’importanza del tendine rotuleo che, insieme al quadricipite, è fondamentale nel gesto armonico della corsa

  • Luca De Ponti questo mese affronta l’argomento di “corsa (con)tro il tempo”, dunque, salute e invecchiamento

  • L’equilibrio innanzitutto, questa è l’esortazione cui punta la luce Luca De Ponti. Quello muscolare, poi, è di importanza fondamentale specie per chi corre a lungo

  • Preziose ginocchia è il titolo di Luca De Ponti, ossia, come interpretare nel modo corretto i segnali provenienti da queste articolazioni, fondamentali per chi pratica sport e inevitabilmente sottoposte a logoramento nel corso del tempo?

  • Con Luca De Ponti si affronta l’argomento visita medica: Quali informazioni dobbiamo dare al medico?

  • Ammortizzamento, una variabile fondamentale. Quali sono i confini tra le massime capacità prestative e la necessità di non farsi male?

  • Sempre interessante questo campo che, purtroppo, spesso riguarda i triatleti a causa del loro intenso allenamento. Specie in età “over anta

  • Eccoci con Luca De Ponti che affronta il problema anca, articolazione molto importante nel gesto della corsa