• IRONMAN Italy Emilia-Romagna: a un mese dal primo evento pallinato full distance in Italia, tanti i numeri per un weekend unico
    Meno di un mese allo start del primo IRONMAN Italy Emilia-Romagna e la macchina organizzativa lavora a pieno ritmo per offrire il meglio di sé. 2.500 gli atleti che sabato 23 settembre a Cervia saranno ai nastri di partenza per affrontare 3,8 chilometri di nuoto, 180 di bici e 42 di corsa e raggiungere il traguardo entro il tempo massimo di 16 ore, conquistando così la medaglia da finisher e, per i migliori, uno dei 40 slot a disposizione per la World Championship 2018 a Kona, Hawaii. 500 quelli che domenica 24 settembre disputeranno la gara su distanza olimpica a marchio IRONMAN, il 5150 Cervia Triathlon. A 360 gradi l'organizzazione dell'evento, ma quali i numeri che raccontano un evento IRONMAN? Sono 7 i tir che arriveranno dalla sede EMEA a metà settembre con il materiale brandizzato come beach flag, archi, segnaletica, zaini, magliette, senza contare quanto sarà distribuito sui punti ristoro: 21.300 gel, 15.000 litri di bevanda isotonica, 8.550 lattine di Red Bull, 6.600 mele e 7.300 barrette. A tutto questo si aggiunge il lavoro fondamentale svolto già da diverso tempo dalle istituzioni, dalle forze dell’ordine e dal personale di soccorso, dagli operatori locali, dai 1.600 volontari nei territori delle province di Ravenna e Forlì-Cesena. Il 70% degli atleti proviene dall’estero, principalmente da Inghilterra, Francia, Germania e Belgio, paesi nei quali la destinazione Emilia-Romagna è ben nota soprattutto come località balneare. Negli ultimi anni però, grazie ad adeguate politiche di promozione, si sta aprendo a nuovi mercati e segmenti, come conferma il Presidente della regione Stefano Bonaccini. Una terra, dunque, votata allo sport a 360 gradi, che con la Riviera e l’Appennino ha saputo imporsi non solo come destinazione turistica per la vacanza attiva, ma anche come palcoscenico privilegiato per grandi eventi di richiamo internazionale come questo di Cervia, andato “sold out” ad appena 8 mesi dall’apertura delle registrazioni: un onore ospitarlo per Cervia e i territori limitrofi come Bertinoro e Forlimpopoli, oltre che la provincia di Ravenna e Forlì-Cesena. Attesi, oltre ad atleti e famigliari che per gare così impegnative sono disposti a pernottamenti in media da quattro notti, anche tantissimi spettatori, confermando in tal senso l'ottimo momento del turismo con un ultimo anno da incorniciare, complici fascino ed eccellenze enogastronomiche. L’evento IRONMAN sarà una degna conclusione stagionale capace di generare un valore economico che contribuirà ad incrementare il trend positivo del 2017 e gettare le basi per l’edizione del 2018.

  • L'IRONMAN Italy Emilia-Romagna cerca volontari per la migliore riuscita dell'evento previsto a Cervia dal 21 al 24 settembre
    Circa 1.500 i posti disponibili: le candidature per ruoli a supporto dell'organizzazione del primo Ironman italiano full distance sono aperte fino alle 13.00 di venerdì 8 settembre. Oltre 2500 gli atleti che giungeranno a Cervia da ogni parte del mondo per la prova da superuomini con nuoto in mare, frazione in bici attraverso i territori di Ravenna, Forlì, Cesena, Bertinoro e Forlimpopoli, con maratona finale a Cervia. A fare da corollario alla gara di sabato, la podistica “NightRun” aperta a tutti e prevista a Cervia per giovedì 21 settembre dalle 20.00 alle 22.00, oltre al Triathlon 5i50, su percorsi più brevi dell'Ironman e previsto domenica 24 settembre dalle 12.00 alle 18.00. In quei giorni la viabilità di tutto il territorio coinvolto subirà della modifiche e per la sicurezza degli atleti e del pubblico serviranno, oltre che le Forze dell’ordine, anche moltissimi volontari. Il Comune di Cervia, quindi, a supporto delle attività di reclutamento volontari svolte dall’organizzazione, ha promosso un bando di ricerca di volontari senza distinzioni di età e di sesso. I volontari supporteranno e parteciperanno a tutte le fasi dell’evento nella preparazione e distribuzione dei pacchi gara per atleti e volontari; supporto alle attività di accoglienza e gestione atleti nella segreteria; presidio e supporto sulle aree gara per garantire la sicurezza di spettatori e atleti, nelle aree di animazione e dove gli atleti necessitano di maggiore tifo; assistenza nelle aree adibite ai servizi per atleti tra cui zona di partenza, raccolta sacche e borse, zona di arrivo e zona catering; assistenza nelle aree adibite ai punti di ristoro. Le attività del volontariato dovranno essere svolte secondo le indicazioni date dagli organizzatori della manifestazione e principalmente all’interno del Comune di Cervia, solo in casi particolari negli altri comuni coinvolti dall’evento. Il volontario avrà una copertura assicurativa, gli verrà consegnato un kit ad hoc che lo renderà riconoscibile e gli sarà assegnato un ruolo specifico e un luogo preciso dove svolgere l’incarico. I volontari dovranno essere maggiorenni o minorenni autorizzati dai genitori e dovranno avere un proprio telefono cellulare. Per l’attività di volontariato non è previsto un rimborso spese. Le adesioni dovranno essere presentate entro le 13.00 di venerdì 8 settembre con la compilazione del seguente modulo reperibile sul sito Ironman, oppure presentandosi all’Unità Eventi del Comune di Cervia, Piazza Pisacane 2, 1° piano, da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13.00. Per info: tel. 0544.979329www.comunecervia.it.

  • IRONMAN Italy Emilia-Romagna, Andreas Dreitz e Lucy Gossage firmano il primo IRONMAN “made in Italy”. Bronzo per Marta Bernardi, alla suo esordio nel circuito degli Uomini (e delle Donne) di Ferro
    Che fantastica giornata di settembre; che atmosfera inebriante, degna di un grand evento! 2500 gli atleti (70 i Pro) allo start di questa indimenticabile edizione inaugurale dell’IRONMAN Italy Emilia-Romagna. Ad acclamarli fin dalle prime battute sulla spiaggia e poi lungo tutto il percorso tanti supporter, curiosi e turisti a riempire il lungomare della città di Cervia e le strade della Romagna. Mare piatto e temperatura esterna di 15°: queste le condizioni alle 7.30 di oggi per la partenza dei Pro uomini. Al via di seguito le Pro donne e tutti gli age group, scaglionati ordinatamente attraverso il sistema del rolling start. La frazione di nuoto è apparsa subito avvincente: il primo ad attraversare l’uscita all’australiana, dopo 1,9 chilometri, è stato il francese Jeremy Jurkiewicz, in soli 26’05’’, seguito dall’italiano Ivan Risti e dal tedesco Niclas Bock, con soli 5’’ di ritardo. Al termine della seconda parte della frazione di nuoto il francese si conferma il più veloce a uscire dopo soli 45’49’,’ seguito da Ivan Risti e Niclas Bock. I tre atleti lasciano la zona cambio in questo stesso ordine per affrontare il percorso ciclistico, seguiti dall’italiano Alessandro Degasperi e dai tedeschi Andrea Dreitz e Timo Bracht, all’ottavo e nono posto rispettivamente. I 180 chilometri in due giri nell’entroterra tra le province di Ravenna e Forlì - Cesena vedono completamente stravolgere l’ordine di partenza con una rimonta sensazionale del tedesco Andreas Dreitz, in testa al gruppo già al km 31,9. Degasperi recupera fino a conquistare il secondo posto del gruppo, a soli 55’’ di distanza; terzo il francese Jurkiewicz, mentre Timo Bracht continua la fantastica ascesa in quarta posizione. Il rientro in zona cambio vede in testa il giovane Dreitz seguito dall’italiano Degasperi e da uno strepitoso Bracht, seguito a sua volta a breve distanza dal francese Jurkiewicz. Mentre Andreas Dreitz continua la sua corsa in solitaria, la maratona riserva ulteriori sorprese nei gradini più bassi del podio. Alessandro Degasperi, secondo anche nei primi chilometri, si ritira in previsione della sua prossima partenza per la World Championship a Kona, Hawaii. Con il ritiro dell’italiano, Timo e il danese Jens Petersen-Bach sono rispettivamente al secondo e terzo posto, ma già dopo i primi chilometri il tedesco perde terreno a vantaggio del danese. Il croato Andrej Vistica continua a guadagnare posizioni e, a metà percorso, raggiunge il terzo posto, che conserva fino al traguardo. Andreas Dreitz conclude la sua corsa in solitaria tagliando il traguardo in 08:03:27, conquistando in terra italiana il suo primo podio sulla lunga distanza e il primo dell’IRONMAN Italy Emilia-Romagna. Sul secondo e terzo gradino del podio il danese Jens Petersen-Bach in 08:12:57 e il croato Andrej Vistica in 08:17:47. Il tedesco Timo Bracht è 5° (08:25:40) dopo il francese Jeremy Jurkiewicz (08:21:25). Primo italiano Ivan Risti, 6° in 08:26:15.

    2e069351 8b65 48cd 9193 90992ef444ce

    Anche tra le donne professioniste la battaglia è stata intensa, con continui capovolgimenti di classifica. Fantastica performance nella frazione di nuoto per la modella canadese Jenny Fletcher in 54:09, seguita dalla belga Tine Deckers e dalla tedesca Carolin Leherieder. Ottima anche quella dell’italiana Marta Bernardi alla sua prima gara sulla lunga distanza. Ma la più veloce a uscire dalla zona cambio è Lucy Gossage, solo quinta nella frazione nuoto. Una battaglia per la prima posizione tra l’inglese Gossage e la belga Deckers: nessuna delle due vuole accontentarsi del secondo posto. Durante la frazione di bici, gran duello tra la tedesca Carolin Lehrieder e l’italiana Marta Bernardi, ma alla fine è proprio quest’ultima ad avere la meglio grazie a un’ottima ultima frazione. Il podio femminile ha i colori azzurri con il terzo posto dell’italiana Marta Bernardi che chiude la gara in 09:20:04; al secondo posto la belga Tine Deckers che chiude in 09:13:35 e sul gradino più alto si consacra l’inglese Lucy Gossage 09:06:39. La Fletcher chiude 7^ in 09:48:12. Una nuova pagina del triathlon italiano e internazionale è stata scritta: IRONMAN Italy Emilia-Romagna  

    RISULTATI

    Photo Credit: Getty Images.

  • IRONMAN Italy Emilia-Romagna 2017, buona visione su Sky Sport HD di Icarus PLUS #11

  • Pronti a scrivere la storia: meno di un giorno al grande inizio. Il lungo week-end IRONMAN è iniziato e scriverà un'indimenticabile pagina di sport 
    Quattro giorni di sport inaugurati con la conferenza stampa di ieri ai Magazzini del Sale di Cervia, perfettà località balneare da dove domani partirà il primo IRONMAN Italy Emilia-Romagna: presenti Björn Steinmetz, IRONMAN Regional Director Central Europe, Simona Di Domenico Race Director IRONMAN, Riccardo Marini Local Contractor Total Training, alcuni rappresentati delle Istituzioni e, in rappresentanza degli atleti, l’italianissima Martina Dogana, il giovane tedesco Andreas Draitz e il famosissimo atleta tedesco Timo Bracht. Già annunciata la data della prossima edizione: 22 settembre 2018. Ma soffermiamoci sulla prima: “Di sicuro qui si scriverà una pagina indelebile della storia di questo sport”, assicura Martina Dogana. Dello stesso avviso anche il Sindaco di Cervia, che ringrazia Forze dell’Ordine e comuni coinvolti dal percorso ciclistico, sottolineando l’orgoglio della città per essere stata scelta come location di un evento internazionale di questa portata. Timo Bracht racconta del suo forte legame con questa terra e, soprattutto, con questo mare, felice di rivivere emozioni giovanili in una delle ultime gare della sua carriera da professionista. Il giovane tedesco Andreas Draitz, alla sua prima competizione nella lunga distanza, è rimasto affascinato dal numero di atleti presenti con le loro famiglie e dall’atmosfera che si respira in tutta la città di Cervia. E infine l’atleta azzurra Martina Dogana, che nel 2011 ha vinto la prima edizione dell’IRONMAN Italy 70.3 a Pescara, considera l’IRONMAN un po’ come il suo portafortuna. Per lei che fa triathlon da 23 anni, trovarsi a disputare una gara di tale portata in Italia è una vera soddisfazione. Già calato il sipario sulla prima edizione della NIGHT RUN powered by Fantini, sold out con quasi 600 atleti iscritti, le immagini sono ferme ai sorrisi di ieri sera, alle maglie fluorescenti e ai bastoncini colorati che hanno illuminato lo start dalla spiaggia, tingendo le strade del centro storico di Cervia Milano Marittima. Solo un assaggio: domani al via l'evento clou. Benvenuto, IRONMAN Italy Emilia-Romagna!

    0d286389 3195 4e19 aaf4 d4000b7c6675

    Photo Credit: Getty Images IRONMAN 70.3 Italy e IRONMAN Italy Emilia-Romagna.

  • Ci siamo: mentre i triatleti seguono il loro programma di allenamento, lo staff dell’IRONMAN e le amministrazioni portano avanti il loro calendario di incontri e lavoro incessante per far sì che tutto si svolga al meglio.
    «L’Emilia Romagna è da sempre terra votata allo sport”, sottolinea Stefano Bonaccini, Presidente della Regione, “e grazie alla presenza di mare e montagna a breve distanza, negli anni si è sempre più imposta non solo come destinazione turistica per la vacanza attiva, ma anche come palcoscenico privilegiato per grandi eventi di richiamo internazionale”.
    “Penso, tra le altre, alla Nove Colli di Cesenatico e al Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini di Moto GP”, continua il Presidente della Regione, “siamo onorati di accogliere per primi in Italia l’IRONMAN, prestigioso appuntamento di fama mondiale, la cui realizzazione, sia da un punto di vista logistico che per quanto riguarda l’accoglienza, vedrà Cervia e i territori limitrofi lavorare in stretta sinergia per dare il migliore benvenuto ai triatleti e alle loro famiglie”.
    Ma sarà soprattutto il paesaggio circostante, con la sua varietà di colori e odori tipici della macchia mediterranea all’inizio dell’autunno, che inebrierà gli atleti e accompagnatori per tutta la durata del loro soggiorno. Cervia accoglierà gli oltre 3000 atleti che da giovedì 21 a domenica 24 settembre “invaderanno” il lungomare dove si concentrerà tutto l’evento: la zona cambio, il merchandise ufficiale IRONMAN, il race office e l’area expo.
    “Sono già molti gli atleti che, approfittando delle vacanze estive, nei mesi precedenti hanno trascorso un weekend in Romagna e colto l’occasione per provare il percorso bike ammirando le bellezze del paesaggio e gli odori della campagna circostante”, ci racconta Fabrizio Cutela, direttore di gara IRONMAN Italy Emilia-Romagna, “l’emozione e l’adrenalina degli atleti è al massimo e questo per noi è un motivo di orgoglio che ci spinge a fare il massimo per regalare un weekend indimenticabile”.
    “Un evento internazionale da tutto esaurito che rappresenta sì una perfetta sintesi del lifestyle esemplare di questa regione ma è anche una grandissima opportunità per Cervia e la Romagna per raccontare al mondo che qui movimento outdoor e qualità della vita sono sempre al primo posto, 365 giorni l'anno”, conclude Andrea Corsini, Assessore al Turismo Regione Emilia-Romagna, “siamo la destinazione italiana deputata per accogliere l’IRONMAN! Auguriamo un in bocca al lupo a tutti gli atleti e buon lavoro a tutti gli imprenditori e i volontari, risorse fondamentali per il successo dell’IRONMAN”.

    Fonte: Annamaria de Corato per la società organizzatrice

    Photo Credit: Getty Images

  • La strada verso il successo è tracciata: lo si misura nel dettaglio dei percorsi dell’IRONMAN Italy Emilia-Romagna, ora online.
    Otto mesi alla prima edizione dell’IRONMAN Italy Emilia-Romagna, già 1500 gli atleti iscritti, ora online anche i percorsi, resi noti nei dettagli da Björn Steinmetz IRONMAN EMEA Regional Operations Director Central Europe. Ore 7.30 per i PRO uomini, ore 7.45 per le donne, poi a seguire gli Age Group fino alle 8.20. L'emozionante start sulla spiaggia di Cervia, il 23 settembre 2017, con i primi 3,8 chilometri nelle miti acque dell'Adriatico. Prevista la formula rolling start, con gli atleti posizionati in griglia in base al proprio tempo nel nuoto, e dopo circa 2,5 chilometri di un percorso trapezoidale un'uscita australiana per poi rituffarsi a nuotare l'ultimo chilometro e 300 metri. Colori e profumi tra i vigneti del Sangiovese, la campagna romagnola a fare da scenario al percorso bike, che parte dalla zona cambio sul Lungomare Grazia Deledda: 180 chilometri per due giri, attraversando il Parco Naturale delle Saline di Cervia, per poi passare per Forlimpopoli, Meldola, Fratta Terme e Bertinoro. Superata quest'ultima collina, giù in discesa verso Cervia, per un dislivello complessivo del percorso di circa 700 metri. Ancora 42 chilometri, quelli della maratona, e saranno tutti pianeggianti, tra Cervia e Milano Marittima. Tre giri da 14 chilometri, con un tratto in ombra nella pineta, dopo il porto canale, verso Nord. Da un polmone verde al cuore di una delle prime "città-giardino", Milano Marittima, centro di spiccata propensione turistica. E poi Cervia, città già nota agli antichi romani, attraversando la piazza del Magazzino del Sale e le mura medievali, uno scorcio sul Palazzo Comunale, per tornare sul lungomare. Lì, ad aspettarvi, la vera gloria. Quella dell'IRONMAN più azzurro. Quella di una grande gara made in Italy.

    Photo credit

  • Non solo IRONMAN 70.3 Italy Pescara, ma come obiettivo del Progetto Neofiti c’è anche la Finish Line dell'IRONMAN Italy Emilia-Romagna a Cervia, il primo full distance su territorio nazionale targato Ironman
    Da esordienti a veri triatleti: che fare per costruire una buona base aerobica, tecnica e di forza?

    - Fare una valutazione funzionale nelle tre discipline attraverso dei test;
    - stesura personalizzata di un programma di allenamento;
    - imparare a gestire gli allenamenti.

    Chi lo desidera potrà partecipare a uno stage di triathlon dal 23 al 25 febbraio. Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

    Scopri di più sul numero di gennaio-febbraio: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.