• Come fiocchi di neve: oro e argento per gli italiani Lamastra e Antonioli alla 2017 Gradistei ETU Winter Triathlon European Cup, in Romania.
    La stagione agonistica internazionale del Winter Triathlon è ufficialmente iniziata con l'ETU Cup di Gradistei, in Romania, e l'Italia tinge di azzurro la neve.
    Percorsi run da 4 chilometri, da 8 per la frazione in MTB e da 6 sugli sci di fondo, con i due italiani in gara che portano a casa oro e argento. Giuseppe Lamastra conclude la sua prova in 00:48:10, con parziali di 00:12:38, 00:01:00, 00:18:05, 00:01:15, 00:15:12. Argento per Daniel Antonioli in 00:48:36, con tempi di 00:12:28, 00:00:58, 00:18:50, 00:01:20, 00:15:00. Il podio si chiude con il norvegese Kristian Monsen, che taglia il traguardo in 00:49:16; a seguire una nutrita schiera di atleti di casa. E tra gli Age Group un bronzo assoluto con vittoria di categoria per Alberto Quarello. Prima donna è Kristina Lapinova SVK (01:02:54), seguono Sarka Grabmullerova CZE (01:03:55) e Monika Koncz ROU (01:05:33).
    Ottimo, quindi, l'esordio italiano in Coppa Europa sui Carpazi, a 1350 metri sul livello del mare. Con gli Azzuri che promettono di salire ancora. Sul podio, ovvio!

    RISULTATI

    Photo Credit

  • Nei Paesi Bassi sul gradino più alto del podio: gigante la nostra Angelica Olmo, oro in ETU Cup a Weert, in Olanda. Di seguito tutti i piazzamenti azzurri.
    Angelica Olmo, determinata ed efficace, centra l'oro all'esordio di stagione vincendo la prova di Coppa Europa di Triathlon svoltasi a Weert, in Olanda, con un tempo di 02:05:19. Gara in attacco per lei, gestita sempre davanti con nuoto e bici in controllo e una corsa con cui ha fatto subito il vuoto. Preziosa la collaborazione di Sharon Spimi che, uscita in testa dall'acqua, ha tirato molto durante la frazione bike; peccato per una caduta all'entrata in zona cambio che le ha fatto perdere tempo prezioso. 8° posto per lei (02:11:48) alla prima uscita europea e a poco più di un anno dal suo esordio nel Triathlon. Proseguendo in classifica, troviamo Elisa Marcon al 12° posto (02:18:11), Giulio Soldati al 14° (01:53:05), Dario Chitti al 19° (01:53:23), Stefano Rigoni al 29° (01:55:07) e Alessio Fioravanti al 33° (01:56:49). Completano il podio femminile la britannica Jenny Manners (02:06:15) e la francese Sandra Dodet (02:06:31). Firma il podio maschile il britannico Calum Johnson (01:50:49), seguito dai francesi Maxime Hueber-Moosbrugger (01:51:04) e Nathan Guerbeur (01:51:16).

    RISULTATI

  • Ilaria Zane fa il bis e ad Altafulla, in Spagna, conquista due medaglie: l’Argento nel Campionato del Mediterraneo di Triathlon e il Bronzo in Coppa Europa. Gara molto dura, quella dell’ETU Cup, che Ilaria domina in 01:05:18, superata solo dalla vincitrice, la statunitense Summer Cook (01:03:50) e dalla spagnola Ines Santiago (01:05:12), conquistatrice del titolo del Mediterraneo - valido come test match per i Giochi del Mediterraneo 2018 - Campionato nel quale la Zane conquista il secondo gradino del podio, davanti all'altra spagnola, Cecilia Santamaria Surroca. Ottima la resa della Zane che considerava Altafulla come un test per il primo blocco di allenamento. Le altre due azzurre presenti, Cecilia D'Aniello e Luisa Iogna Prat, si sono piazzate rispettivamente 8^ (01:06:45) e 17^ (01:08:23) nella classifica di Coppa Europa.
    Gara maschile all’insegna dei colori di casa, con gli spagnoli Uxío Abuin Ares (00:57:43), Antonio Benito (00:57:45) e Jordi Garcia Gracia (00:57:51) a svettare sul podio. Migliore tra gli Azzurri è stato Massimo De Ponti, 8° in 00:58:13. Marco Corrà è 25° in 00:59:25, Riccardo Mosso 31°  in 00:59:55, Michele Sarzilla 44° in 01:01:52 e Alberto Chiodo 45° in 01:02:10.

  • Cartoline e medaglie dall'Estonia: Oro per Angelica Olmo e Bronzo per Matthias Steinwandter nell'ETU Cup Triathlon Sprint di Tartu
    Oro per Angelica Olmo e Bronzo per Matthias Steinwandter, che ritrova il podio in Coppa Europa a Tartu dopo la vittoria del 2016. Top ten per Lisa Schanung, 6^ in 01:03:55, e Federica Parodi, 9^ in 01:04:33, e per Luca Facchinetti e Delian Stateff al suo rientro alle gare internazionali, rispettivamente 7° in 00:55:47 e 9° in 00:55:57. Eccellente performance per la Olmo, baciata dal sole estone di Taru: dopo un buon nuoto, cerca subito le prime posizioni collaborando poi con le altre in bici. In 5 davanti dopo la T2 e con circa 1 minuto su tutte le altre, il podio si è deciso a 400 metri dall'arrivo con una volata di Angelica Olmo (01:01:48), che ha retto al tentativo di recupero della statunitense Chelsea Sodaro (01:01:54), superata poi dall'inglese Chloe Cook (01:01:53), quest'ultima giunta seconda alle spalle della nostra Azzurra al secondo Oro in ETU Cup dopo quello olandese di Weert. Chiude 22^ Francesca Ferlazzo (01:07:44).

    Olmoest

    Molto combattuta e tirata fino alla fine la gara maschile. Un grosso gruppo è sceso dalla frazione di bici e uscito dalla T2, tre italiani tra i primi dieci - Matthias Steinwandter, Facchinetti e Stateff: negli ultimi due chilometri di corsa, l'altoatesino ha attaccato ed è riuscito a conquistare la terza posizione in 00:55:35 alle spalle del vincitore, il tedesco Valentin Wernz (00:55:32), e del secondo al traguardo, il britannico Calum Johnson (00:55:34).  20° Alessio Fioravanti (00:56:56), 28° Giulio Soldati (00:57:22), 32° Nicola Azzano (00:58:03), 50° Michele Bonacina (01:02:33).

    Stein

    RISULTATI

  • Primo podio ITU per Gianluca Pozzatti, che si veste d'Argento all'European Cup Wuustewezel, in Belgio. Top ten per Lisa Schanung, 9^
    2017 Wuustwezel ETU Sprint Triathlon European Cup, in Belgio: gara tutt'altro che scontata, come racconta Gianluca Pozzatti. Di ritorno dall'ETU Cup di Malmo con un 4° posto in rimonta a soli 2'' dal bronzo, dopo un periodo sportivamente difficile, Pozzatti aggiunge solidità alla performance stagionale e si migliora con il successo in Coppa Europa in Belgio grazie a una bellissima gara d'attacco con cui agguanta il secondo gradino del podio (00:53:59). Vincitore il beniamino di casa e sesto a Rio, Marten Van Riel (00:53:48). Terzo l'ungherese Márk Dévay (00:54:04), anche campione ETU U23 di Aquathlon. Pozzatti veste la sua prima medaglia in Coppa Europa grazie all'ottima prestazione in questa gara su distanza sprint ospitata dalla piccola cittadina belga di Wuustwezel, a nord di Anversa. Tra gli ultimi di quelli che a nuoto si sarebbero poi giocati le posizioni di vertice, Pozzatti deve cambiare in T1 in gran fretta e patire un po' i primi chilometri in bici per poi rientrare e perseverare nonostante il ritmo forsennato che ha fatto desistere più di qualcuno. A piedi è Van Riel a prendere subito il comando: in quattro alle sue spalle fino all'ultimo chilometro con Denteneer, Roberts e Dévay, quando Pozzatti lancia l'affondo decisivo senza più guardarsi dietro.

    20768070 10214541817807547 4941548100268793958 n

    Doppietta belga con una vittoria anche al femminile: primo oro europeo a Valerie Barthelemy(01:00:23), già in testa fuori dall'acqua con l'austriaca Therese Feursinger, tra le favorite assieme alla russa Elena Danilova - penalizzata dalla prestazione a nuoto - e l'ungherese Zsanett Bragmayer, poi argento in 01:00:24 e in chiusura di carriera U23 pronta il prossimo anno a passare alla categoria Elite. Bronzo per la spagnola Cecilia Santamaria Surroca (01:00:27). Top ten con un 9° posto per Lisa Schunaung, al traguardo in 01:01:46.

    RISULTATI