• Specialità: Duathlon Sprint, duathlon a staffetta, duathlon
    Organizzatore: ASD TRIATHLON DUATHLON RIMINI
    E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • La domenica si gioca in team: la seconda giornata del Tricolori Duathlon a Staffetta incorona Campione d'Italia il TD Rimini, meraviglioso ospite di questa due giorni all'insegna della duplice.

    Riccione Terme Perla Verde, il TD Rimini manda in scena i Tricolori Duathlon e la fa da protagonista: oro nel Campionato Italiano Duathlon Staffetta 2+2all'ospite della manifestazione. 47 le squadre al via nella consueta alternanza donna-uomo-donna-uomo per una staffetta su distanza super sprint per ogni frazione. Prima al cambio Beatrice Mallozzi del Minerva Roma, che domina anche la seconda frazione podistica staccando di una decina di secondi Verena Steinhauser per il The Hurricane, che a sua volta precede al cambio Sara Papais del TD Rimini. Il testimone della Mallozzi viene passato a Marco Corrà, seguito da Alessandro Zancani per il The Hurricane e Alberto Chiodo per il TD Rimini, e le posizioni di testa rimangono inalterate con Corrà che cambia con buon vantaggio sugli altri due. Oltre 20 i secondi di vantaggio in dote a Costanza Arpinelli che non si lascia prendere da Mateja Simic del The Hurricane, seguita da Giorgia Priarone del TD Rimini. Ma la giovane Arpinelli dovrà cedere all'esperienza della Simic, che cambia in testa con Nicola Azzano, e della Priarone, che segue e lascia spazio a Camporesi. Troppo staccato Fioravanti con un Minerva Roma che sarà bronzo. Nel frattempo è Camporesi a volare in bici e a gestire nella corsa. Argento di Azzano e il The Hurricane.
    E poi la Coppa Crono! Come di consueto sono gli Age Group a schierarsi in team: vittoria in rosa per le donne del Raschiani Triathlon Pavese con Elena Manzato, Ilaria Zavanone e Loredana blanda; segue l'ARC Busto Arsizio e l'Italia Woman Triathlon. Oro maschile al Freezone di Fabio Giacomelli, Massimo Lavelli, Huber Rossi, Massimiliano Marini e Flavio Natali; seguono il CUS Parma ASD e il The Hurricane SSD.

    RISULTATI

  • 3° Duathlon Sprint Città di Santena: Mattia Camporesie Sara Dossena statisti di giornata tra i 350 partiti da Villa Cavour. 

    Duathlon Sprint Città di Santena, in provincia di Torino, gara Rank Gold per Youth, Junior, Senior e Master, anche 2^ prova Circuito Duathlon 2017 e 1^ Prova Campionato Regionale. Terza edizione questa per una gara che, dopo il Campionato Italiano del 2015, riporta il duathlon d’alto livello in provincia di Torino. A fare da palcoscenico i luoghi cavouriani, con il Parco e l'omonima Villa, da corollario soprattutto al percorso podistico, lungo viottoli fra platani plurisecolari abitati da scoiattoli e numerose specie di uccelli. E proprio dalla villa che ospitò il grande statista del primo Regno d'Italia partono i circa 350 atleti (quasi 100 le donne). Velocissimo il percorso (5 chilometri run, 20 bike, ancora 2,5 run) grazie a una frazione ciclistica davvero filante, su due giri e con altimetria vicina alla zero, che consentirà ai migliori di strappare tempi ben sotto l'ora. Una sola settimana al Campionato Italiano di Riccione ma gli agguerriti di sempre non mancano: oro a Mattia Camporesi (00:52:19), seguito a ruota da Lorenzo di Cosmo (00:52:22), con Marcello Ugazio poco più staccato, che vince il bronzo in 00:52:44. Gara femminile come da pronostici: a dominare su tutte c'è Sara Dossena, oro in 1:00:19, che con Alice Capone, argento in 1:01:52, porta una doppietta in casa Raschiani Tri Pavese. Terzo gradino del podio per Sara Papais (1:02:08). Menzione d'onore per la torinese Alessia Orla, che pur non specialista della disciplina si piazza al quarto posto in 1:02:16. Ottimo test per tutti: per la Orla in vista della preparazione alla stagione del triathlon, per la Dossena e gli altri prima di tutto per i prossimi Campionati di Duathlon. 

    RISULTATI

  • Daniel Hofer e Giorgia Priarone sono d'oro nella Prima Tappa del Circuito Nazionale Duathlon, il 6° Duathlon Sprint Città di Lecco, un classico per il mese di febbraio.
    Rank Gold per questa 6^ edizione del Duathlon Città di Lecco, 1^ Prova delCircuito Nazionale Duathlon, grazie alle qualità tecniche e all'impareggiabile contesto ambientale, quello del Golfo di Lecco, del centro storico e del suo elegante lungolago esaltato dalla formula multilap. Protagonisti della scenografica manifestazione Daniel Hofer e Giorgia Priarone. Un giro veloce da 5 chilometri in piano per la prima frazione di corsa, sull'asfalto del lungolago di Lecco e attraverso il suo centro storico, percorso di elevate qualità tecniche, dai numerosi rilanci e identico al tracciato della successiva frazione bike per dare modo agli atleti di studiarne l'approccio per le due ruote, ma in questo caso da ripetere quattro volte per un totale di 20 chilometri. Per concludere, un altro giro veloce di corsa da 2,5 chilometri su asfalto e in piano, completamente a balcone sul Golfo di Lecco, con arrivo nei Giardini, splendida terrazza sul lago già palcoscenico di 15 edizioni del Triathlon Sprint Città di Lecco di cui 4 assegnazioni del Titolo Tricolore Assoluto. Tra i quasi 500 iscritti divisi in tre batterie, spicca Daniel Hofer, di ritorno dalla vittoria al Duathlon Sprint Mugello Circuit, che chiude in 00:51:32. A dieci secondi (00:51:42) Dario Chittie a 51, invece, Marco Corrà, terzo in 00:52:22. Prima donna è Giorgia Priarone (00:57:39), che stacca di un minuto Sara Dossena (00:58:41), convalescente da un'influenza, mentre Verena Steinhauser è bronzo in 00:58:55.

    RISULTATI

    Photo Credit

  • Il noto portacolori della Eroi del Piave Massimo Cigana è oro al Duathlon Sprint Città di Manerba del Garda. Vittoria femminile per Elisa Battistoni.

    16° Duathlon Sprint Città di Manerba del Garda, in provincia di Brescia, anche 16° Trofeo Valtenesi Vacanze e 12° Trofeo Città di Manerba, gara con Rank per Youth B, Junior, Senior e Master: oro a Cigana e Battistoni. Prima frazione di corsa dominata da Cigana e Matteo Di Marino che arrivano primi a T1, ma è fiammata in bici per l'Eroe del Piave, che prende il largo e giunge in solitaria al traguardo in 00:54:25. Alle sue spalle in zona cambio un gruppetto di 12 unità in lotta per giocarsi ormai ciò che resta del podio: argento per Matteo Di Marino (00:56:27), a più di due minuti, e bronzo per Luca Berardini (00:56:29), subito dietro. Gara fotocopia al femminile, con Elisa Battistoni al comando dal primo metro; alle calcagna Chiara Lobba, giovane e tenace Youth B, ma già al primo cambio il vantaggio è notevole per la Battistoni, che vince in 1:04:28. Dietro di lei un terzetto formato da Maule, Lobba e Dogana. Tra le tre è la Dogana, poi 4^ in classifica, a patire maggiormente la distanza sprint da 5 chilometri di corsa, 20 di bici e altri 2,5 a piedi, il tutto mentre le altre due si contendono il secondo e il terzo posto. Nonostante un lento cambio è Roberta Maule (1:05:08) a vincere l'argento, dominando in volata su Chiara Lobba (1:05:10),bronzo.

    RISULTATI

  • Duathlon Sprint Città di Villacidro che fa innamorare. Doppietta per Jim Thijs ed Elisabetta Curridori, in coppia sul podio e nella vita, ma è Baralla il Campione Regionale.

    5° Duathlon Sprint Città di Villacidro, nella provincia del Medio Campidano, Duathlon Kids Giovanile e Sprint con rank valido per il Campionato Regionale Assoluto e Junior: vincono Jim Thijs ed Elisabetta Curridori, in coppia sul podio e nella vita. Trasferito dalla Zona Industriale al centro di Villacidro e aperto a Youth B, Junior, Under23, Senior e Master, il Duathlon Sprint di Villacidro sulle distanze di 5000mt di corsa, 20K in bici e 2.500mt ancora di corsa fa innamorare, anche i più piccoli. Presenti oltre agli Youth A tanti Minicuccioli agguerriti sulle distanze 200mt di corsa, 500mt in bici e 100mt corsa, i Cuccioli sulle distanze 200 - 1.000 - 100, gli Esordienti sui 400 - 2.000 - 200 e i Ragazzi sugli 800 - 4.000 - 400. E dopo l'entusiamo dei Kids al traguardo nell'area verde cittadina baciata dal sole, ecco ai nastri di partenza i 150 atleti provenienti da tutta la Sardegna. Nonostante sia il belga Jim Thijs a tagliare per primo il traguardo (58:02,09), il Campionato Regionale va a Fabrizio Baralla, a 12 secondi (58:14,60); segue il villacidrese Emanuele Aru, bronzo in 58:28,20. Poco male per lo "straniero" Thijs, che si consola per il mancato titolo con quello di Elisabetta Curridori, favorita sulla carta e prima anche di fatto, nonchè sua compagna di vita. Dopo una frazione di corsa in gruppo, la Curridori stacca in bici senza più margine di contatto per le avversarie, chiudendo in 01:04:10,60 con un grande vantaggio su Cinzia Meloni (01:09:02,60) e Daniela Ennas (01:09:47,60). 

    RISULTATI

    Photo Credit

  • 650 gli atleti presenti, vittoria assoluta di Sara Dossena e Bruno Pasqualini al Campionato Italiano di Duathlon Classico Assoluto, Elite e di Categoria di Quinzano d'Oglio, in provincia di Brescia, anche penultima prova del Circuito Nazionale di Specialità.
    Con un tempo di 1:51:58 Pasqualini domina la classifica maschile dei Tricolori Duathlon Classico Assoluto, Elitee di Categoria sulle distanze di 10 km di corsa, 40 km di bici no draft e 5 km di corsa e dal percorso molto tecnico per entrambe le discipline, anche tempestato da un forte vento. Dopo una prima frazione run sotto controllo, s'impone in quella ciclistica facendo registrare, tra l'altro, il miglior tempo della seconda fase di corsa. Suo l'oro assoluto e quello della categoria M1. Segue Marcello Ugazio, argento assoluto e anche Campione Italiano Elite in 1:52:34. Dopo di lui Federico Incardona (1:53:05), che conquista anche il titolo S3. Vittoria indiscussa al femminile del Campionato Assoluto ed Elite per Sara Dossena, a Quinzano al suo secondo titolo 2017 nel duathlon dopo quello sulla distanza sprint. Oro in 2:08:46 con una prevedibile ottima frazione di corsa e una gran gestione della prova rispetto all'attacco di Sharon Spimi, argento assoluto in 2:12:07 e oro nella categoria S1. Terzo posto assoluto e miglior split bike per Irene Coletto, anche campionessa S4.

    21 i titoli italiani di categoria tra uomini e donne, assegnati a Quinzano:

    S1: Iacopo Lodi (Cremona Stradivari) – Sharon Spimi (Pol.Riccione)
    S2: Davide Rossetti (Team Bike Gussago) – Alice Capone (Raschiani T.Pavese)
    S3: Federico Incardona (NLF) - Silvia Guenzani (Varese T.)
    S4: Simone Mantolini (Hurricane) – Irene Coletto (CY Laser Tri Schio)
    M1: Bruno Pasqualini (Torino T.) – Patrizia Dorsi (Piacenza Tri Vivo)
    M2: Pietro Carrara (CUS Parma) - Laura Stoduto (Torino T.)
    M3: Massimo Torsani (TD Rimini) – Pia Panzironi (Padovanuoto Fidia)
    M4: Massimo Nannini (Triathlon Faenza) – Marinella Sciuccati (Tri Novara)
    M5: Onorio Pompizii (TD Rimini) – Luisella Iabichella (Road Runners)
    M6: Gianmarco Tironi (Cremona Stradivari) – Anna Maria Vaghi (Raschiani T.Pavese)
    M7: Dario Pittini (CUS Udine)

    RISULTATI

  • 2° Duathlon Cross della Brianza: Gattevecchia e Menditto leader offroad a Sovico tra MTB e trail run.

    2° Duathlon Cross della Brianza di Sovico, in provincia di Monza e della Brianza, sprint in MTB con rank sulle distanze 3K trail run - 14K MTB - 1,5K trail run. Percorso duro per gli 82 arrivati al traguardo (a partire erano stati in 100): tre chilometri di corsa tra discese, spianate e ripide salite fangose, qualche curva nel bosco, ancora una rampa e il cambio in MTB con tornanti e un passaggio filante che costeggia il Lambro per ricominciare con salite da vero ciclocross, quelle con le bici in spalla... Poi ancora pianura, le asperità del bosco, curve e cunette, perfino i gradoni! E per concludere, altri tornanti di salita nel bosco e una breve discesa sull’asfalto. Il tutto, da ripetersi tre volte prima dell'ultima frazione run di 1,5 chilometri fino all'arrivo nell'area spettacolo di Sovico. Divertente ma altrettanto insidioso, il percorso ha certamente enfatizzato le capacità tecniche di chi è riuscito a dominarlo con maggiore disinvoltura. Più veloce la gara femminile, condotta con gran vantaggio da Marta Menditto, oro in 1:12:22. Argento rosa per Roberta Frigeri (1:15:12) e bronzo per Angelica Marianna Gilioli (1:19:19), più staccata. A prevalere tra gli uomini è stato l'imprendibile Carlo Gattavecchia (56:39), capace di strappare il titolo al campione 2016 Luca Molteni, argento in 56:50. Il bronzo è andato a Fausto Fognini (57:57).

    RISULTATI

    Photo Credit

  • Duathlon Sprint MTB del Risotto, Finale Circuito Cross Fitri 2017 a San Martino Siccomario (PV): vittoria per gli specialisti Marcello Ugazio (0:51:58) e la Junior Marta Menditto (1:04:27)

  •  

    I super Power al Duathlon di Oggiono: Nucera e Warne sulla distanza del medio, con Incardona e Bordiga che "rimangono sul classico".

    Powerduathlon Medio K80 e Classico K55 di Oggiono, in provincia di Lecco, entrambi no draft di rank: sono Nucera e Warne con Incardona e Bordiga i più "powerful".
    La splendida cittadina di Oggiono manda in scena il Powerduathlon: già teatro nel 2014 dei Campionati Italiani di Duathlon Age Group e protagonista da anni del Piccolo Giro di Lombardia, una classica del panorama ciclistico internazionale U23, Oggiono dopo quattro anni torna a ospitare un doppio Powerduathlon, sulle distanze del medio (10K - 60K - 10K) e del classico (10 - 40 - 5), su tracciati gara paesaggisticamente inimitabili ma altamente tecnici, con numerose variazioni altimetriche, brevi ma pungenti strappi a condizionare l'andamento della gara. Si inizia con la frazione run, per entrambe le versioni un giro da 10 su fondo misto asfalto, porfido e sterrato attraverso il centro storico di Annone e il lungolago. Seconda frazione bike di 60 chilometri (su tre giri) per il medio e di 40 (due giri) per il classico: con 500 metri di dislivello a giro e un tracciato multilap no draft, il percorso sulle due ruote si snoda lungo le strade del verde Brianza che hanno fatto grande il ciclismo mondiale in Italia per merito dei celeberrimi Giro d'Italia, Giro di Lombardia e Coppa Agostoni, portando con sé tre famose ascese dai due ai quattro chilometri di lunghezza, con pendenza media intorno al 5% ma picchi fino al 15%.Tracciato uguale a quello della prima frazione per la conclusione run, su un giro da 10K per il mezzo e uno da 5 con aspro strappo in ascesa per il classico. Sulla distanza K55 oro per Federico Incardona (2:15:40) dopo un ottimo avvio gara e una T2 da record. Argento per Gabriele Benedetti (2:22:31) e bronzo per Luca Ronchi (2:25:34). Il podio femminilie è per Claudia Bordiga (3:04:11), Teodolinda Camera (3:11:18) e Roberta Scabbia (3:31.14). A dominare sulla distanza K80 è Giovanni Nucera (3:15:35), che aspetta la seconda frazione per imporre il proprio ritmo e staccare gli avversari. A seguire Stefano Luciani (3:25:06) e Filippo Galli (3:25:43). Per le donne valgono i pronostici e la vittoria va a Beth Warne (4:24:37), di nazionalità britannica ma portacolori del Triathlon Bordighera. A completare il podio Paola Torretti (4:25:00) e Laura Ravelli (4:56:38).

    RISULTATI

    Photo Credit

  • Alcune delle manifestazioni di Duathlon dell'ultimo fine settimana: c'eravate voi sulle Finish Line del weekend!

  • Auguri. E complimenti! All'indomani del Duathlon Sprint Mugello Circuit, Daniel Hofer compie gli anni e festeggia al meglio con la prima vittoria all'esordio di stagione. Percorsi run di 5,25 chilometri (un giro di pista su uno dei tracciati più belli e tecnici al mondo, con un asfalto tra i più performanti), bike da 21 (quattro giri) e ancora run da 2,5 (mezzo giro). Il Circuito più bello d'Italia, quello del Duathlon Circuitdi Scarperia e San Piero, in provincia di Firenze, tra 400 iscritti provenienti da tutta Italia, compresi gli specialisti della disciplina, ha visto salite sul gradino più alto del podio del suo sprintdi rank Daniel Hofer (00:57:10). A soli 5 secondi dal Carbiniere, Massimo Cigana (00:57:15) e a 38 Alessandro Terranova (00:57:48). Come Hofer, favorita sulla carta e poi vincitrice su 52 donne di questa quarta edizione all'Autodromo del Mugello è stata Chiara Ingletto (01:06:15). Dietro a lei Lisa Schanung (01:06:47) e Denise Tappatà (01:09:15). Quando si dice: non c'era modo migliore per mettere in moto la stagione!

    RISULTATI

    Photo Credit

  • Duathlon Sprint Città di Pavia: oro ad Andrea Secchiero (0:56:10) e Federica Parodi (1:03.53)

  • 6° Duathlon Sprint Eco Race Romano di Lombardia e Tricolori Super Sprint Paraduathlon: vincono Gregory Barnaby, Luisa Iogna Prat e gli "Insuperabili".

    6° Duathlon Eco Race Romano di Lombardia, in provincia di Bergamo, Sprint Rank Gold per Youth B, Junior, Senior e Master, anche Campionato Italiano di Paraduathlon Supersprint: oro a Barnaby, Iogna Prat e agli "Insuperabili". Classicissima del duathlon alla sua 6^ edizione e primo appuntamento del circuito gare Eco Race Triathlon Series, il Duathlon Sprint di Romano di Lombardia incorona, al traguardo di una gara su circuiti cittadini dal tracciato filante, Gregory Barnaby e Luisa Iogna Prat. Quasi 400 gli atleti scaldati da un sole primaverile allo start di Romano e la giornata inizia nel nome della sfida più grande, quella con se stessi: tanti anche i paratriathleti pronti a tenere alto l'onore del progetto "Insuperabili". Domina con grinta la classifica generale Maurizio Romeo B1/B2 (0:35:45) con la sua guida Matteo Annovazzi. Argento per Federico Sicura B1/B2 (0:34:46) e terzo posto per il bronzo olimpico a Rio, Giovanni Achenza H1/H2 (0:34:57). Podio femminile per Anna Maria Barbaro B1 (0:49:32), Nicoletta Palli S5  (0:51:08) e Chiara Vellucchi H2 (1:04:57). Divisi per categoria, ecco tutti gli altri vincitori: Alessandro Carvani Minetti S2, Claudio Michelon S3, Gianluca Cacciamano S4e Gianfilippo Mirabile S5.
    Partita la gara sprint, il favorito pare essere Hofer, ma Pasqualini, Corrà, Cigana, Barnaby, Mosso, Patanè, Azzano, Rossi, Secchiero e Facchinetti non scherzano di certo. Come da aspettative Hofer esce primo da T1, ma non stacca Mosso, Barnaby e Secchiero; Facchinetti è alle loro calcagna. Saranno Mosso, Barnaby e Hofer, dopo una fuga in bici, a giungere prima in T2, ma dei tre è Gregory Barnaby a imporre un ritmo a piedi tale da distanziare tutti gli altri e da portarsi al traguardo con buon margine (0:53:02) su Daniel Hofer (0:53:15) e Riccardo Mosso (0:53:23). Si prosegue con la gara femminile, che da pronostici parla chiaro: l'imprendibile sarà la Iogna Prat, che di fatto poi si conferma la più veloce già nella prima frazione, con un vantaggio di dieci secondi su Francesca Invernizzi. In bici si fa squadra e le tre atlete della DDS, proprio Iogna Prat con Invernizzi e la Schanung, escono da T2 con gran distacco. Domina nuovamente la frazione di corsa Luisa Iogna Prat, che è oro in 1:02:25. Seguono, agguerritissime fino all'ultimo metro, Lisa Schanung (1:02:45) e Francesca Invernizzi (1:02:46).

    RISULTATI PARADUATHLON

    RISULTATI SPRINT

  • Specialità:Duathlon Sprint
    Organizzatore:
    THREE FOUR FUN
    E-Mail:
     
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Duathlon Sprint Pergusa, 1^ Tappa Sicily Triathlon Series:con Salerno e Cernigliaro inizia il tour della Sicilia.

    Duathlon Sprint Pergusa, in provincia di Enna, 1^ Tappa Sicily Triathlon Series: oltre a gara Giovanile e Kids, anche prova di rank per Senior e Master su percorsi all'interno dell'Autodromo di Pergusa. Sono Ennio Salerno e Federica Cernigliaro a dominare la scena sulle distanze run di 5000mt su giro unico, bike di 20km su percorso da 5, da ripetersi 4 volte, e ancora run di 2500 mt su anello da 1250, da percorrere due volte. 240 gli atleti al via del circuito siciliano, quest'anno con due tappe supplementari, per un totale di sette, e un grande riscontro tra le categorie giovanili, con ben 120 partecipanti. Presenti i protagonisti della stagione 2016 e a confermare i pronostici c'è la vittoria di Ennio Salerno (57:08), che l'anno scorso si era aggiudicato quattro tappe su sei. Si impone fin dal principio, con un ritmo che non calerà per le restanti frazioni. Dietro di lui, Alessandro Jeraci e Massimiliano Sardo. Fra le donne, a spuntarla sulle favorite Cristina Ventura, arrivata seconda (1:10:00), e l'atleta di casa Dora Marzo (1:11:24), terza, è Federica Cernigliaro (1:06:40), già campionessa italiana juniores nel 2011 proprio su quell'Autodromo. Appuntamento con le prossime tappe di Marzamemi (Siracusa, 9 aprile), Cefalù (7 maggio), Marina di Modica (16 giugno), Belpasso-Nicolosi (27 agosto), Augusta (17 settembre) e Catania (Playa, 8 ottobre).

    RISULTATI