• Il Paradiso di Dante parla nuovamente straniero: a vincere ancora una volta il Triathlon Internazionale di Bardolino del Patron Dante Armanini c'è l'ungherese Tamas Toth, assieme alla francese Mathilde Gautier.
    20 le nazioni rappresentate sul lago di Garda: dopo l’Italia, Germania, Austria, Francia, Regno Unito e Svizzera le più numerose, e con triatleti provenienti anche da Australia, Brasile, Canada e Stati Uniti. Per il secondo anno consecutivo la Divina Commedia del grande Dante Armanini si chiude parlando ungherese - dal lontano 1996 il primo gradino del podio maschile non è più stato italiano -  con Tamas Toth nuovamente re del Triathlon Internazionale Città di Bardolino, giunto alla 34ª edizione. Primo italiano, Andrea Secchiero, argento, mentre il bronzo va all'ucraino Sergiy Kurochkin. In campo femminile successo della francese Mathilde Gautier, seguita da Giorgia Priarone e Ilaria Zane.
    E se per Bardolino in tanti anni di storia - parliamo della gara più longeva e più partecipata d'Italia, in continua crescita - sono passati campioni e atleti olimpici, italiani e stranieri, questo 2017, tra i ben 2.000 iscritti, si è aperto con i riflettori puntati su Alessandro Fabian, Capitano della Nazionale, alla sua prima esperienza nel Paradiso dantesco. Uscito dall'acqua assieme ad Andrea Secchiero con 10 secondi di gap sul gruppo a seguire, il Carabiniere collabora in bici con l'atleta delle Fiamme Oro fino a raggiungere un vantaggio di 50 secondi. Cade senza conseguenze Secchiero e Fabian raggiunge indisturbato la zona cambio mentre il poliziotto torna in sella, ma nel frattempo viene agganciato dal gruppo degli inseguitori e, assieme all'ungherese Tamas Toth, parte brillante per l'ultima frazione con il gruppo declinato in fila indiana. Fabian viene ripreso al 2° chilometro con Tamas Toth che guadagna una ventina di secondi, vantaggio che il magiaro in forze al 707 si porta fino al traguardo, tagliato per primo in 1:54:08. Argento per Andrea Secchiero, che mantiene la seconda posizione, conquistata in 1:55:40 controllando bene l'ucraino Sergiy Kurochkin, terzo in 1:56:02. Complice il carico d'allenamento in vista del suo primo mezzo Ironman, Alessandro Fabian si spegne in corsa e chiude 10° in 1:58:27, promettendo però scintille al 70.3 Ironman di Pescara del prossimo weekend.

    BardolinoUomini

    Incertezza sulla carta nel pronostico per la gara femminile, ma la francese Mathilde Gautier parla chiaro fin dalle prime battute: uscita in testa dall'acqua assieme ad Alessia Orla, prende il largo il bici con un ritmo forsennato che non lascia scampo per l'oro, mentre dietro è lotta per le posizioni a seguire. Doppietta 707 Tamas Toth-Mathilde Gautier, quindi, con la francese che firma il podio femminile con un tempo di 2:09:54. L'argento va a Giorgia Priarone (2:10:44) e il bronzo a Ilaria Zane (2:11:12). Qui tutti i RISULTATI.

    BardolinoDonne

  • Tanto spazio dedicato alle gare che si sono susseguite in questa importante stagione agonistica. Bardolino, Lovere, Porto Sant’Elpidiosono solo tre delle località dove il triathlon ancora una volta ha segnato la storia del nostro sport. Il primo, un olimpico, è alla sua 34^ edizione, che ha portato 2.000 atleti schierati sulla start line; e proprio questo alto numero di partecipanti ha suggerito al patron Dante Armanini di realizzare una zona cambio rialzata. Al Campionato italiano di Medio, a Lovere, sono partiti 800 atleti e, per finire, a Porto Sant’Elpidio, grande festa di tre giorni per i giovani. Noi cerchiamo di fare da cornice a questi eventi, raccontando, proponendo e segnalandovi tutto quello che gira intorno al triathlon. Medicina, fisioterapia e alimentazione non mancano mai, così come la parte dedicata alla scoperta dei materiali o alle storie di personaggi particolari.

    Scopri di più sul numero di luglio: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

  • Il Triathlon Internazionale di Bardolino seconda tappa del 4° Triathlon Race of Four Nations. 
    É istituita per la stagione agonistica 2017 la 4^ edizione del circuito internazionale denominato “4° Triathlon Race of Four Nations”, nato nel 2014 da un’idea di Dante Armanini allo scopo di promuovere e favorire l’interscambio sportivo/culturale fra atleti di nazioni limitrofe, nonché l’aggregazione sociale fra i popoli, e fornire l’opportunità di gareggiare in ambienti e scenari lacustri fra i più suggestivi. Il circuito comprende le seguenti quattro gare di triathlon su distanza olimpica (km. 1,5 nuoto – km. 40 ciclismo – km. 10 corsa):

    1° TAPPA – GERMANIA, Baviera – 28.05.2017 8° Triathlon di Ingolstadt
    2° TAPPA – ITALIA, Lago di Garda  – 10.06.2017 34° Triathlon Internazionale di Bardolino
    3° TAPPA – SLOVENIA – 24.06.2017 15° Triathlon di Bled 
    4° TAPPA – AUSTRIA, Carinzia – 29.07.2017 30° Trizell Internationaler Triathlon Zell Am See - Kaprun

    Possono partecipare tutti i triathleti di ambedue i sessi in regola con il tesseramento della rispettiva nazione di appartenenza. La modalità di iscrizione è quella prevista per la partecipazione ad ogni singola prova e, quindi, non esiste un’iscrizione cumulativa per l’intero circuito. Ogni nazione avrà il suo regolamento nella propria gara (es.: in Austria vale il regolamento austriaco). Saranno inseriti nella classifica finale tutti gli atleti che concluderanno regolarmente almeno tre prove su quattro. Per chi parteciperà a tutte e quattro le tappe del circuito, saranno presi in considerazione i tre migliori punteggi. Le categorie ammesse vanno dagli Junior ai Senior4/Master8. Il punteggio valido per la classifica finale verrà calcolato secondo le tabelle/punti con le progressioni a scalare distinte per il settore maschile e femminile, in base al numero di atleti classificati (fino a 1.000/da 1.001 e oltre). Verranno sommati i tre punteggi più alti assegnati nelle 4 tappe (e per chi ha partecipato a solo 3 gare, i punti ottenuti nelle tre gare stesse). Il montepremi complessivo maschile e femminile ammonta ad € 2.000,00. In caso di un numero di classificati finali inferiore a 10, il suddetto montepremi verrà ridotto proporzionalmente del 50% del suo valore. Verranno premiati i primi tre assoluti della classifica maschile e femminile con premi in denaro e il 1° classificato di ogni categoria maschile e femminile per età (Age Group) riceverà un premio in natura (coppa, medaglia, omaggio vario, etc.). I premi non sono cumulabili e le premiazioni finali saranno effettuate alla conclusione della 4^ tappa di Zell Am See-Kaprun (Austria) prevista per il giorno sabato 29.07.2017 (ultima prova).

  • Bardolino, Lovere, Porto Sant’Elpidio sono solo tre delle località dove il triathlon ancora una volta ha segnato la storia del nostro sport. Il Triathlon di Bardolino è alla sua 34ª edizione, e 34 anni fa nessuno poteva immaginare che 2.000 atleti potessero schierarsi al via di una gara su distanza olimpica e che ci fosse una zona cambio rialzata, nata proprio dall’idea di uno dei vecchi saggi del triathlon nazionale Dante Armanini, o che in un Campionato italiano di Medio, a Lovere, si schierassero sulla start line 800 atleti; per finire, che una kermesse tutta dedicata ai giovani in terra marchigiana, a Porto Sant’Elpidio, potesse durare ben tre giorni. Noi cerchiamo di fare da cornice a questi eventi, raccontando, proponendo e segnalandovi tutto quello che gira intorno al triathlon. Iniziare a fare triathlon in età avanzata è da sempre un nostro tema di attenzione, ce ne parla nella parte tecnica della rivista Diamantini, analizzando in maniera oggettiva le problematiche e formulando valutazioni risolutive. Medicina, fisioterapia e alimentazione non mancano mai, così come la parte dedicata ai resoconti delle gare o alla scoperta dei materiali che si utilizzano nel triathlon.

    Scopri di più sul numero di luglio: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

  • Giro di boa: siamo giunti a metà della race season, finalmente la stagione estiva riscalda animi e muscoli. Nuove gare, conferme storiche e tante novità nel nostro triplice mondo, come riporta Marco Sbernadori nel suo Stop and Go

  • Confermata la collaborazione tra Science in Sport e il Triathlon Internazionale di Bardolino, gara simbolo e punto di riferimento della triplice disciplina ormai giunta alla sua 36esima edizione, in calendario sabato 15 giugno 2019