• Questo mese, un po’ di attenzione è rivolta a chi proprio ragazzino non è più. E quindi quali accorgimenti, modifiche e scelte per l’allenamento bisogna fare? Il recupero e i carichi sono la prima cosa da tenere sott’occhio. Simone Diamantini ci spiega il suo punto di vista sull’allenamento del triathlon dopo i 40 anni, logiche di training e carichi proporzionati, soprattutto per chi inizia tardivamente. Il quesito posto da Giorgio Rondelli: è meglio correre atterrando al suolo prima con il tallone o prima con l’avampiede? O una via di mezzo? La risposta nel suo articolo. Il nostro tecnico Luca Gozzi tratta del trasferimento dell’allenamento dalla piscina alle acque libere, mare o lago, approfittando dell’estate. Trasferimento che va affrontato con le dovute cautele. Andrea Gabba ci fa strada nell’esordio più temuto: il primo Ironman, quello che per tutta la vita non dimenticheremo mai, ma la mancanza di esperienza può giocare brutti scherzi, per non fallire, ecco i suoi 10 consigli. Nadia Cortassa: il ciclismo è erroneamente l’aspetto meno curato da parte dei nostri settori giovanili; pensare che la bici abbia un’importanza relativa in gara significa non avere una visione rivolta verso l’alto livello da parte di alcuni tecnici di base.

    Scopri di più sul numero di luglio: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

  • Facciamo l’esordio col dottor Alberto Schivardi: insieme vediamo come muovere i primi passi nel mondo del triathlon, per migliorare la qualità della nostra vita. Ma attenzione, per cominciare bene sono necessari dei pre-requisiti

  • Sei situazioni tipiche di pericolo per l’appoggio dei piedi: ecco come affrontare al meglio lo stress

  •  

    "Scorrendo con il Liri" è un concorso letterario sul tema della corsa dedicato a giovani aspiranti giornalisti sportivi, partecipa anche tu!

    A TUTTI I GIOVANI ASPIRANTI GIORNALISTI SPORTIVI

    Concorso nazionale giornalistico e letterario “Scorrendo con il Liri” 2017
    1^ edizione

    Rivolto a chi: a tutti gli studenti residenti in Italia e frequentanti la Scuola Secondaria di 1° e di 2° grado.

    Quando: da ora fino al 7 aprile, ore 24.

    Scopo: favorire e stimolare nei giovani l’interesse al giornalismo sportivo promuovendo un genere narrativo poco divulgato come il “Racconto sportivo”.

    Come si fa a partecipare: inviando via email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. un elaborato, inedito e originale, scritto in lingua italiana, in due file word, uno con i dati dell’autore e uno senza.

    Scrivere su cosa? Si può scegliere tra le seguenti categorie:
    1- Sezione giornalistica: scrivere un articolo giornalistico sulla 3^ ediz. della “Ecoultramarathon - Scorrendo con il Liri, una corsa lungo un fiume” (gara podistica a Cappadocia (Aq) – sola del Liri (Fr);
    2- Sezione narrativa: un racconto sportivo sul tema “correre”.

    Cosa si vince? Gli elaborati ritenuti vincitori nell’ambito delle varie Sezioni saranno pubblicati: sul sito www.scorrendoconilliri.it; sulla pagina Facebook “Scorrendo con il Liri”; tradotti in lingua inglese su www.discoverplaces.travel, tra i maggiori portali dove si raccontano storie e tradizioni di luoghi e persone fascinose, e infine sulla rivista Runner’s World;
    ai primi tre classificati per ciascuna Sezione sarà offerta una giornata di formazione sulla scrittura web, a cura di Discover places ed Energitismo Team.

    La partecipazione è gratuita. Il concorso gode del patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’U.N.E.S.C.O.

  • Alias: come allenarsi bene a ogni età. Eh, sì, perché con il passare del tempo, l’elasticità dei tessuti non è più la stessa, le cartilagini che rivestono le articolazioni sono usurate; bisogna quindi allenarsi non in modo discontinuo e neppure troppo pesante, tenendo presente che assumere, contro il dolore, antinfiammatori non è certo una buona soluzione.

    Scopri di più sul numero di giugno: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

  • Avventura in miniera: Kristallmarathon, a 550 m di profondità. Ecco l’“Altra gara” di questo mese raccontata da chi l’ha “vissuta” in prima persona, Valerio Sala, che, recatosi in Germania, ha vissuto l’esperienza di correre una maratona in quell’ambiente ostile che è il sotterraneo: inquietante, buio, umido.

    Scopri di più sul numero di aprile: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

  • Distosione di caviglia: meglio non correre troppo. La guarigione, infatti, richiede un certo tempo e bruciare le tappe significherebbe non tornare perfettamente in forma. Molto dipende anche dal grado di gravità della distorsione: indicazioni sul trattamento e su come evitare le recidive concludono l’articolo della nostra fisioterapista Bianca Lenci.

    Scopri di più sul numero di giugno: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

    Leggi anche: Distorsione, che dolore!

  • Quando a comandare è il Generale Inverno, massima attenzione ai malanni di stagione: ecco alcuni consigli per i vostri allenamenti di corsa e in bicial freddoe al gelo 

  • Luca De Ponti consiglia di non fare mai autodiagnosi, di non correre sopra al dolore, di non seguire cure di moda, o consigli dell’amico

  • Questo mese: Swimrun Otillo Sprint Engadin, “provata” dalla nostra collaboratrice Bianca Lenci, questa volta non in veste di fisioterapista ma di atleta/inviata speciale. Ci racconta di una disciplina in crescita, quella che porta a correre e a nuotare consecutivamente per molte volte. In un caleidoscopio di emozioni.

    Scopri di più sul numero di agosto: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento e digitale.

  • Qual è la migliore andatura per il running? Quale fa bene e quale fa male? A Luca De Ponti le risposte

  • Tante sono le notizie riguardanti il nostro mondo del triathlon e non solo, per essere curiosi a tutto tondo e non unicamente in modo mirato; da come frenare su strada o correre sulla spiaggia a come non sprecare cibo attraverso il nuovo sito di foodsharing Avanzi popolo. Che sia il là per crearne molti altri.

    Scopri di più sul numero di giugno: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

  • Corsa, nuoto e perfino ostacoli - naturali e artificiali - da affrontare lungo percorsi misti di varia lunghezza: la sfida sportiva avvincente e sempre più praticata in Italia conosciuta come OCR-Obstacle Course Racing ha messo in luce, tra gli atleti della Nazionale Azzurra sostenuta da Compressport, il lombardo Stefano Colombo

  • Amanti delle scarpe da corsa e affascinati dallo sport business? Impossibile perdersi l'Ispo, la fiera internazionale dei prodotti per lo sport, appuntamento fisso ogni anno a inizio febbraio a Monaco di Baviera. A farla da padrone nell'edizione 2019 c'è Under Armour, con la sua nuova scarpa Hovr Infinite

  • Ogni allenamento è un piccolo viaggio, trasformalo in un'indimenticabile vacanza! Scacciare l'inverno si può: con TriathlonTravel nuoti, pedali e corri lontano dai soliti percorsi