• Torna la voglia di allenarsi, le giornate sono più lunghe, il clima è più mite; intanto la stagione agonistica sta già regalando i primi titoli nazionali e si avvicinano i grandi appuntamenti nazionali, con gare blasonate che confermano tutto il fascino della multidisciplina, mentre sgomitano per affermarsi nuove manifestazioni con la possibilità e la voglia di entrare tra le “mitiche”. I nostri tecnici vi forniscono consigli utili per affrontarle al meglio. Tante le curiosità e le novità del nostro triplice mondo, dallo Sport e management, quando l’attività fisica migliora la performance aziendale alle nuove uscite di libri a tema sport, per proseguire con gli effetti benefici della liquirizia e della taurina. Tante le interviste da non perdere, come il neofita giapponese Kazuto Takegami, pittore del triathlon, o la coach Kristina Skroce intervistata dalla nostra Veronica Signorini che da atleta si trasforma in giornalista (non dismettendo nessuno dei due diversi ruoli, naturalmente). Tanto altro ancora e, per finire, resoconti e classifiche delle gare.

    Scopri di più sul numero di aprile: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

  • Le più belle, le più affascinanti, e allora cominciamo con Chia Sardinia e il suo appeal insulare: terra aspra e ventosa, con un mare meraviglioso nel quale affrontare la prima frazione; vince Daniel Fontana

  • Ed eccoci nella parte più competitiva: le gare. L’Ironman Italy 70.3 quest’anno è stata la festa del popolo Age Group in quanto, per scelta, non ci sono stati atleti super star

  • Anno nuovo, vita nuova, questo dice un proverbio che in questi giorni avrete sentito decine di volte. Noi ci auguriamo che la nostra esistenza rimanga legata al mondo del triathlon e in questo numero vi regaliamo una piccola parte della stagione scorsa con la Finish line del 70.3, redatta da Luca Conte che ha svolto un vero e proprio lavoro da sarto, controllando tutte le classifiche mondiali alla ricerca degli italiani che hanno tagliato almeno un traguardo.
    Immancabile il blocco dedicato alla preparazione, con i nostri tecnici che ci spiegano come affrontare al meglio "Un inverno da triatleti". L’alimentazione, la medicina e le interviste a completare il numero del mese più freddo della stagione, a scaldare animi e motori in attesa della prossima stagione agonistica. In copertina, Davide Uccellari, che ci ha raccontato la sua seconda Olimpiade; ricordi indelebili che però non offuscano la volontà di fare anche la terza, Tokyo 2020 è nel suo mirino. Una simpatica intervista anche a Laura Patti, uno dei nostri giudici internazionali, che ci dà una visione del nostro movimento anche da chi non indossa il boby ma la maglietta rossa. Scopri di più sul numero di gennaio-febbraio: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale
    Da tutta la redazione, auguri per uno splendido 2017!

  • Numero doppio, settembre-ottobre. Siamo giunti anche quest’anno al finale di stagione, ci siamo ritrovati decine di volte sui campi gara, siamo stati tra di voi per raccogliere consensi, analizzare le critiche costruttive e cercare di fare un prodotto sempre più vicino alle vostre aspettative. Anche in questo numero c’è lo sforzo di tutto ciò, con i vari servizi di alimentazione, resoconti di gare, le classifiche, il mega-blocco allenamento e l’intervista a Daniel Fontana, decisamente il più famoso dei nostri portacolori. Daniel, nel servizio che trovate a pagina 88, racconta una carriera lunga 25 anni, che in parte si è svolta in Argentina e in parte, la più lunga, in Italia; ci racconta cosa spera per il suo futuro e analizza le sue certezze. Anche noi ne abbiamo tante, di certezze: una di queste è che siamo già pronti per i prossimi mesi per continuare a raccontarvi del fantastico mondo-triathlon e delle novità di mercato. Buona lettura a tutti.

    Scopri di più sul numero di settembre-ottobre: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

  • Un calendario gare particolarmente anticipato per questo 2018; già assegnati i titoli nazionali del duathlon, i nostri azzurri girano il mondo portando a casa risultati discreti, con Angelica Olmo protagonista scoppiettante al suo esordio

  • Numero doppio, settembre-ottobre. Siamo giunti anche quest’anno al finale di stagione, ci siamo ritrovati decine di volte sui campi gara, siamo stati tra di voi per raccogliere consensi, analizzare le critiche costruttive e cercare di fare un prodotto sempre più vicino alle vostre aspettative. Anche in questo numero c’è lo sforzo di tutto questo, con i vari servizi di alimentazione, resoconti e classifiche di gare, il mega-blocco allenamento e l’intervista a Daniel Fontana, decisamente il più famoso dei nostri portacolori. Questo mese è lui il protagonista di copertina. E tanto altro, qui di seguito lo vedremo più in dettaglio. Noi continueremo a raccontarvi del fantastico mondo-triathlon sotto le sue diverse sfaccettature. Buona lettura a tutti.

    Scopri di più sul numero di settembre-ottobre: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

  • La maxi-classifica del 70.3 in Italia e nel mondo

    Distanza ambita dagli italiani, trampolino di lancio verso la full distance. Questi i numeri: 6.238 i finisher dell’anno scorso che, rispetto ai 5.747 dell’anno precedente, il 2015, è un bel crescere. Sono così suddivisi: 577 donne e 5.661 uomini. Forza, e voi che aspettate? Scoprite di più sul numero di gennaio-febbraio: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.