• Da questo numero, Triathlete tornerà a essere mensile

  • "Scatta" il concorso: con il contest fotografico on-line "Garmin Gareggia con il Campione 2017" anche il triathlon sotto i flash.

    Quando si dice che "scatta" l'iniziativa: quale modo migliore di partire per il concorso fotografico #Garmin #GareggiaconilCampione 2017, se non quello di scattare a tutta velocità? In palio ci sono le emozioni di tre importanti appuntamenti agonistici da condividere con atleti di spicco. Assieme a noti nomi del running e del ciclismo, ci sono anche quelli di Daniel Fontana, Alessandro Fabian, Giulio Molinari e Charlotte Bonin, vinci un pettorale per metterti alla prova gareggiando a fianco a loro: tra gli eventi da ricordare portandosi nel cuore una forte emozione ci sarà il Garmin TriO Sirmione. Partecipare è semplice: registrati, accedi e dal 3 aprile al 20 maggio pubblica sul portale www.concorsigarmin.it/gareggiaconilcampione un'immagine che rappresenti il tuo modo di vivere lo sport, potrà essere votata dagli altri utenti e vincere un pettorale per Sirmione tra i quattro messi in palio per premiare gli scatti più graditi. E dal flash alle telecamere, questa nuova avventura sarà ripresa da Bike Channel, che racconterà nelle puntate della sua nuova trasmissione televisiva “Gareggia con il Campione” le imprese di chi lo sport lo vive davvero. Proprio come te!

  • Anna Barbaro scatenata, anzi "indiavolata" in Tasmania: vittoria per lei e la sua guida Charlotte Bonin alla World Paratriathlon Series di Devonport. Tutti i risultati degli Azzurri convocati dal Direttore Tecnico Mattia Cambi e supportati dai tecnici Luca Zenti e Diego De Francesco

  • Buona la prima ed è standing ovation per l'Oakley TriO Sirmione, tappa d'apertura del circuito Garmin TriO Series
    Per il sesto anno il grande Triathlon va in scena nella meravigliosa cornice della penisola di Sirmione con Oakley TriO, la prima tappa del circuito nazionale Garmin TriO Series: più di 900 i coraggiosi che hanno sfidato la tremenda afa del weekend più caldo dell’anno nel nome della loro grande passione per la triplice, desiderosi di tagliare il traguardo sotto al Castello Scaligero. 
    La gara femminile ha visto Veronica Signorini dettare il ritmo nella frazione di nuoto, seguita da Elisa Marcon ed Elisa Battistoni: le tre partono alla volta della seconda frazione quando, dopo qualche chilometro, la Battistoni si stacca per poi ritirarsi a causa del grande caldo. Rimaste sole, dopo una prima fase in solitaria, le due davanti iniziano a collaborare ma a piedi Elisa Marcon vola via e chiude con gran vantaggio in 02:10:39. Al secondo posto Veronica Signorini in 02:16:30 e al terzo Giulia Fiorin in 02:16:46.

    MarconSirmione

    La gara maschile, con una starting list più corposa, vede uscire primo dall'acqua il forte nuotatore Marco Dalla Venezia seguito a ruota da altri sei atleti tra cui l'olimpionico David Hauss (quarto alle Olimpiadi di Londra 2012), Marco Corrà, Gabriele Salini, Sergiy Kurochkin Sergiy, Elia Mozzachiodi e Franco Pesavento. Il gruppo rimane compatto anche nella frazione ciclistica: i giochi si delineano durante la fase podistica dove è David Hauss a dettare il ritmo. Risparmiate energie per l'ultima manche, spinge per i primi 5 chilometri in modo da fare selezione e poter rifiatare alla fine. Scrive quindi il suo nome francese nell'albo di Oakley TriO Sirmione con un tempo di 01:51:14, al secondo posto Franco Pesavento in 01:52:54 e al terzo Elia Mozzachiodi in 01:53:01.

    HaussSirmione

    A Sirmione si è anche coronato il sogno di quattro amatori che, grazie al contest di Garmin "Gareggia con il Campione", hanno potuto correre la gara insieme ad Alessandro Fabian, Giulio Molinari, Daniel Fontana e Charlotte Bonin. Tesi ed emozionati, è stato bello vederli gareggiare insieme, seppur con qualche incidente di percorso: la prima coppia a tagliare il traguardo è stata quella composta da Charlotte Bonine Lina Manzo in 02:23:37, secondi Daniel Fontana e Juri Bassan in 02:31:12, terzi Alessandro Fabian e Nicola Botarelli in 02:24:17. Purtroppo ritirata la coppia composta da Giulio Molinari e Luca Vanni per una foratura dell'amatore.

    RISULTATI

    Photo credit: Marco Bardella

  • In copertina, Vincent Luis. Il giovane francese, classe 1989, arrivato 7° ai Giochi Olimpici di Rio, punta al grande salto: Tokyo 2020. Il suo biglietto da visita? Una progressiva crescita e il 1° posto alla Itu World Triathlon Grand Final di Rotterdam

  • Il triathlon italiano del 2018 forse sarà rosa. Il merito, tanto per essere ton sur ton, sarà delle nostre donne con Alice Betto in primis che, elegante e felice, ha ricevuto il premio Gianni Brera

  • I campioni italiani di Lignano e Lerici hanno facce diverse ma il comune denominatore è la giovane età degli atleti nelle TopTen e la mancata presenza al via di alcuni dei nostri migliori azzurri... Senza nulla togliere a chi con merito ha conquistato la maglia tricolore

  • Eccoci qui al consueto appuntamento con la nostra rivista "Triathlete" che, da questo numero, tornerà a essere mensile.