• Pirelli torna nel mondo del ciclismo e lancia sul mercato internazionale una nuova linea di pneumatici high performance dedicati alla bici da corsa, la PZero Velo.
    Rivolta al segmento premium road racing, la linea PZero Velo è perfetta per i ciclisti che amano la performance: pneumatici ad alte prestazioni e dedicati alla bici da corsa, i PZero Velo a settembre sono in arrivo sul mercato di Europa, Nord America e Apac, ma il lancio ufficiale alla stampa è previsto già per metà giugno nella cornice hi-tech dei testing center milanesi di Pirelli e la nuova gamma sarà poi esposta anche alla fiera Eurobike.
    Il know-how tecnologico è quello maturato in 110 anni di attività nelle competizioni: un’expertise d’eccellenza che nel mondo delle quattro ruote e delle due ruote a motore ha portato la P lunga a essere fornitore unico delle monoposto di F1 dal 2011 e il più longevo fornitore di pneumatici della storia del Campionato Mondiale Superbike, oltre a fornire 350 campionati nazionali e internazionali in tutto il mondo. Il nome della linea, più che significativo, evoca, infatti, un preciso mondo di riferimento: è il brand iconico di Pirelli da oltre trent’anni, simbolo di massima tecnologia, soluzioni esclusive e alte prestazioni. Non è un caso, dunque, che Pirelli abbia scelto di identificare con questo brand il nuovo range di pneumatici da bici pensato per la competizione su strada. E, a un’altra competizione, la massima che esiste nel mondo delle quattro ruote, PZero Velo si ispira per l’uso del colore sul battistrada. La nuova linea Pirelli, infatti, presenta un color code che richiama il linguaggio dei PZero da Formula Uno: argento per il Road Racing, rosso per le Crono e blu per il Four Season. Gli pneumatici potranno essere anche ordinati on line, grazie al sito di e-commerce appositamente sviluppato dall’azienda, che anche nel settore bici punta a offrire ai consumatori servizi digitali e prodotti sviluppati su misura. Su misura saranno anche i contenuti della nuova sezione del sito Pirelli, veloworld.pirelli.com, creata ad hoc per raccontare, con sguardo originale, il mondo delle due ruote. Pirelli torna da protagonista nel mondo del ciclismo, nel quale già in passato ha scritto pagine di successi. Già in occasione del primo Giro d’Italia del 1909 l’azienda era presente sul mercato: all’epoca, ben 30 dei 49 finalisti tagliarono il traguardo su gomme della P lunga. E tra i grandi ciclisti di tutti i tempi che hanno corso con Pirelli basta citare Fausto Coppi, che li scelse per la sua Bianchi.

  • L'appuntamento è a Veronafiere dal 15 al 18 settembre 2017: l'universo della bici sia chiama CosmoBike Show. Per professionisti, appassionati e famiglie.

    Torna CosmoBike a Veronafiere: nel 2016 sono stati 60mila i visitatori (con un 20% in più rispetto all'edizione 2015), 11mila i bike test, 445 gli espositori provenienti da 24 paesi, 300 i giornalisti accreditati. Dagli operatori professionali ai 40 top buyers di 18 diversi paesi, dal cicloturista al professionista: CosmoBike 2017 vuole posizionarsi come sempre a metà strada, per un alto gradimento sia del pubblico qualificato e di livello, sia del segmento business, sia di quello dei consumatori. La cultura della bici va diffusa a 360°: la scorsa edizione ha già portato alla ribalta l'argomento attraverso una rassegna stampa efficace, su media del settore e non solo. Innovazione, tecnologia e sostenibilità: a settembre aspettatevi già le news più frizzanti del 2018 dal mondo delle bici da corsa, delle mtb e dei tanti accessori assieme all'abbigliamento, oltre al giusto spazio alla filosofia ecosostenibile dell'E.bike e del turismo su due ruote di CosmoBike Tourism, e poi ancora prove su pista e veri test, con un intento divulgativo anche nei confronti della tradizione - merito del progetto CosmoBike Legend - e della sicurezza. E per la serie non c'è due senza tre, alla sua terza edizione CosmoBike continua a pensare anche a noi: Veronafiere sempre più colosso e ora anche Spa, cresce e dà spazio. Anche al triathlon!

  • Siglata la collaborazione tra il marchio Trek e Alessandro Vanotti: il brand statunitense supporterà l'ex pro del ciclismo nella sua nuova avventura da istruttore, fornendogli il modello da corsa Trek Madone per il suo Vanotti Cycle Camp.
    Dopo una carriera con tredici stagioni da pro, durante le quali ha condotto alla vittoria di 5 grandi giri i propri capitani e ha ottenuto numerosi successi personali, il 36enne bergamasco Alessandro Vanotti ha deciso di appendere al chiodo la divisa da atleta e vestire quella di istruttore e formatore con l'intento di dare vita al progetto Vanotti Cycle Camp. E sarà proprio Trek, brand statunitense con sede a Waterloo (WI) nonché leader mondiale nella produzione di biciclette, ad appoggiarlo fornendogli il modello da corsa Trek Madone, la bici da corsa definitiva con la miglior combinazione di potenza, aerodinamica, qualità di guida e integrazione presente sul mercato. Il programma Vanotti Cycle Camp si basa sullo sviluppo di camp di durata variabile (dalla giornata alla settimana) organizzati in Italia e all’estero per consentire ad amatori e appassionati del ciclismo su strada di vivere un momento formativo e allenante a fianco di Alessandro e altri specialisti con cui affrontare argomenti che vanno dall’allenamento alla gestione della fatica (fisica ma anche psicologica), dall’alimentazione ai ritmi di allenamento e le relative fasi, il tutto per un approccio sistematico alle tematiche della road bike.

  • Con la nuovissima Domane AL Disc, Trek Bicycle offre la soluzione ideale per alte prestazioni a chi desidera acquistare la prima bici da corsa

  • Svelata la nuova e leggera bici da corsa Madone SLR di Trek Bicycle

  • "Porte aperte" al triathlon indoor: al via il 25 febbraio a Lainate, in provincia di Milano, un nuovo appuntamento di TRINDOOR (20 minuti di nuoto, 30 di bici e 20 di corsa). Con Triathlete media partner dell'evento

  • Con il nuovo Ultegra R8000, Shimano porta la tecnologia della bici da corsa a un livello superiore 
    Il nuovo Ultegra R8000 garantisce elevate prestazioni di potenza di arresto grazie a freni a disco idraulici o meccanici con leve dalla forma ergonomica, offre una cambiata ancora più personalizzabile grazie alle leve Di2 e i nuovi pulsanti Di2 posizionati sopra al coprileva, oltre a una cambiata semplificata grazie alle leve da TT con funzionalità Synchronized Shifting, e assicura vantaggi aerodinamici grazie al profilo ribassato del deragliatore posteriore Shadow.
    Molto più di un prodotto testato e approvato: l'Ultegra R8000 utilizza le tecnologie usate dalle squadre di professionisti e le perfeziona per tutti i ciclisti, offrendo un sistema di cambio personalizzabile ed ergonomicamente superiore con freni a disco o caliper e trasmissione meccanica ed elettronica. 
    Pensato tanto per le gare quanto per l’allenamento o per l’uscita in bici con gli amici, con Ultegra R8000 l'obiettivo era quello di portare la tecnologia più avanzata a un pubblico più vasto di ciclisti. Il nuovo gruppo di componenti Ultegra è progettato per coprire un vasto range di utilizzi: dalle gare a cronometro al Triathlon, passando per le Gran Fondo, tutto questo grazie alle straordinarie performance dei freni a disco, all'affidabilità del cambio elettronico, alla semplicità dei freni caliper e alla trasmissione meccanica. 
    I componenti meccanici di serie Ultegra R8000 inizieranno ad arrivare in Europa a partire da Giugno, mentre i componenti elettronici Di2 arriveranno a partire dal mese di Agosto.

    Componenti aggiuntivi: per le prove a cronometro e il triathlon, una coppia di leve dual control Ultegra ST-8060 si inserisce nelle estremità delle estensioni del manubrio così da poter frenare e cambiare senza abbandonare la posizione aerodinamica. Il nuovo prodotto, dotato di un solo pulsante cambio, risulta essere più piccolo, più corto e più aerodinamico e semplifica l'operazione di cambio quando il ciclista è al massimo livello di sforzo. Qual è la conseguenza di eliminare un pulsante su ogni cambio? Ad esempio, i cronomen e i triatleti utilizzeranno la modalità di sincro-shift. Ciò significa che c'è un pulsante su ogni comando: a sinistra per aumentare il rapporto e a destra per diminuirlo. Le opzioni alternative compatibili includono ancora i cambi SW-R671 TT e i tasti SW-R600 o SW-R610 per la salita o lo sprint.

    Per approfondimenti su trasmissione Ultegra R8000, sistemi di cambio, sistemi di frenata e ruote, consultare il sito Shimano.