• Alessandro Zanardi punta nuovamente alle lunghe distanze e sceglie l’IRONMAN 70.3 Italy a Pescara per scaldare i motori.
    L’IRONMAN® 70.3® Italy di Pescara dà il benvenuto ad Alessandro Zanardi, già ufficializzato sulla starting list della gara del prossimo 18 giugno. Il suo calendario 2017 è ricco di triplici appuntamenti, tra i quali spicca quello con la mezza distanza della manifestazione in terra abruzzese. Già olimpionico a Londra 2012 e protagonista alle ultime Paralimpiadi di Rio con altre due medaglie d’oro nell’handbike, quest’anno ha deciso di incrementare la sua presenza sui circuiti del triathlon confermando la partecipazione all’IRONMAN Austria di Klagenfurt a luglio e all’IRONMAN World Championship di Kona - Hawaii a ottobre, testando prima la sua preparazione in occasione dell’IRONMAN 70.3 Italy di Pescara. Entusiasta il direttivo IRONMAN, con il Regional Director Central Europe Björn Steinmetz onorato per questa scelta di Alex nei confronti di un’altra gara del circuito IRONMAN e per di più l’unica tappa italiana della serie IRONMAN 70.3. A capitanare i fan di Zanardi, sicuramente i suoi amici pescaresi, primo fra tutti uno dei suoi compagni di squadra della nazionale di paraciclismo, originario della zona e grazie al quale c'è già stata l’opportunità di organizzare diverse sessioni d’allenamento sul territorio. Già testata la frazione "ciclistica", che esalta Zanardi, impaziente di misurarsi ancora una volta su di un percorso molto tecnico e selettivo come è quello di Pescara, che si snoda davanti a un panorama mozzafiato e che con un andamento collinare potrebbe alzare il suo personal best. Ma Zanardi sfida nuovamente se stesso con il paratriathlon in una grande competizione attraverso cui confrontarsi con i migliori avversari. L’evento, giunto alla sua settima edizione nella regione più verde d’Europa, tornerà a svolgersi interamente nel centro della città, partendo in prossimità della “Nave di Cascella” e intervallando i classici 1,9 chilometri di nuoto con un’uscita all’australiana. Il percorso bike si snoderà in alcune delle zone più belle della provincia pescarese. Il percorso run è stato modificato e, partendo dal moderno centro cittadino, porterà nella Pescara “città giardino” attraversando l’Ex-Aurum e la riserva dannunziana, immergendosi in alcuni dei luoghi più emozionanti dell'Abruzzo.

  • SAVE THE DATE | Garmin vi invita al suo evento esclusivo per celebrare sport e solidarietà. Appuntamento per giovedì 1 dicembre, alle ore 17:00, presso la Terrazza della Triennale a Milano, in via Emilio Alemagna, 6: presenti anche Alex Zanardi e la sua "Associazione Bimbingamba",compresi alcuni atleti Garmin.

  • Garmine Alex Zanardi alla Triennale di Milano, protagonisti di #BeatYesterday: esempio concreto di come si possa superare i propri limiti è quello dell'Associazione Bimbingamba. Riconoscimenti speciali anche per alcuni atleti che ogni giorno gareggiano e vincono in puro spirito #BeatYesterday. Ivan Basso premiato da Stefano Baldini, Emanuelee Michele di Friends Running da Davide Cassani, i triathleti Charlotte Bonin e Giulio Molinari rispettivamente da Alessandro Fabian e Daniel Fontana. E poi ancora premi per Antonio Rossi da Antonello Salvi e per Simone Baldini da Alex Zanardi. Per l'ultrarunner e triathleta Stefano Gregoretti e per l'alpinista Tamara Lunger che, collegata al telefono, ha ricevuto il riconoscimento da Simone Moro. Ognuno di loro è migliorato, si è superato, ha cambiato il proprio oggi nel domani, e salutato il giorno precedente. La vita è fatta di ieri. Di "beat yesterday": di limiti da raggiungere e superare, non solo in ambito sportivo. Di vecchi "fino a ieri" e di nuovi "d'ora in poi". È questo lo spirito della campagna #Beatyesterdaysostenuta da Garmin con l’obiettivo di spronare le persone a non accontentarsi di quanto ottenuto, bensì di trovare stimoli per un continuo sviluppo. Uno stile di vita, non un'unica sfida. Per Garmin è Alex Zanardi, campione paraolimpico e pilota automobilistico, il migliore rappresentante di come ogni obiettivo raggiunto diventi il punto di partenza per quello successivo. L’impegno di Zanardi, in tal senso, non riguarda esclusivamente la propria attività agonistica ma anche quella che dal 2014 lo vede impegnato nell’Associazione BIMBINGAMBA, la ONLUS che realizza protesi per bambini che hanno subito amputazioni e che non possono usufruire dell’assistenza sanitaria. A BIMBINGAMBA va l'appoggio di Garmin Italia, generoso sponsor del #BeatYesterday di piccoli futuri campioni di vita.

    Photo Credit

  • L’intervista di copertina questo mese è più che meritatamente per Frederik Van Lierde, tempra d’acciaio e stoffa da campione con tanti successi nel suo palmarès sportivo

  • Obiettivo Tricolore sarà il viaggio a tappe attraverso l'Italia della grande staffetta di Obiettivo3, capitanata da Alex Zanardi: oltre 50 atleti paralimpici, dal 12 al 28 giugno, che porteranno il testimone da nord, ai confini con la Svizzera, a sud, fino a Santa Maria di Leuca, per lanciare un messaggio di rinascita attraverso lo sport

  • NOTIZIE E CURIOSITÀ: su Triathlete di questo mese trovate...

    Come sempre, sono tantissime e di varia natura le notizie e curiosità che trovate sulle pagine della rivista. Cominciando dalla storica rubrica Zona Cambio (pag 10) dove trovano spazio tante argomentazioni, per conoscere tutto ciò che accade nel nostro mondo del triathlon. Come il ritorno a Kona per Alex Zanardi, la folle corsa fatta con cavalli di spugna, o la segnalazione del dott. Sergio Migliorini a un convegno internazionale. Anche questo mese ci sono i preziosi consigli di Alberto Casadei (pag 94)