Sul numero di luglio-agosto parliamo di ipertermia: un’emergenza medica, frequente nelle gare di triathlon. Con Sergio Migliorini impariamo innanzitutto a prevenirla e, in caso, a riconoscerla in tempo per gestirla al meglio

In tanti commettono l’errore di concentrarsi sul solo allenamento senza dedicare tempo al recupero, accusando affaticamento e problemi. In aiuto degli atleti corre la “medicina” del terzo millennio: basta mezz’ora per essere come nuovi

Responsabili di tensioni muscolari e trazioni sulle articolazioni, eventuali squilibri che il nostro corpo assume nello spazio vanno individuati e corretti, non solo nella vita di tutti i giorni, ma anche durante l’attività multidisciplinare

Affrontiamo con Luca De Ponti un argomento sul quale non è scontato fare chiarezza e che risulta un po’ difficile da sviluppare date le molteplici sfumature legate alla gestualità individuale

Luca De Ponti a proposito di postura: nel tempo si è capito che non conta il bello stile di corsa, ma quello efficace

Luca De Ponti ci parla del dolore sotto il malleolo, in particolare all’esterno della caviglia

Luca De Ponti e le distorsioni alle caviglie: per chi pratica il fuori strada sono infortuni frequenti, tra salite e discese su sterrati disomogenei

Luca De Ponti e il suo Veloci e potenti dopo i 50 anni, dove si parla del praticante che affronta gare anche dopo “una certa età”

Come sopra accennato, con Luca De Ponti si affronta il post infortunio: una guarigione senza fretta, coi giusti tempi fisiologici che il corpo richiede

Luca De Ponti e le micro fratture da stress, molto insidiose perché, spesso, non immediatamente riconoscibili e hanno tempi di guarigione lunghi

La corsa, a differenza degli sport di squadra, è di facile gestione: quando si può, si va

Luca De Ponti e appoggio del piede e calzature: molto soggettivo il primo e relativo alla velocità della corsa il secondo (una corsa veloce ha appoggi molto diversi da una corsa lenta e quindi ha bisogno di calzature molto diverse)

Interessante l’articolo di Luca De Ponti dal titolo: Non dimentichiamo la schiena …e i suoi movimenti, così importanti per l’intera economia della corsa. Già, come poterla dimenticare?

Con Luca De Ponti si affronta l’argomento visita medica: Quali informazioni dobbiamo dare al medico?

Luca De Ponti dedica il suo articolo agli amanti dell’off road e, nello specifico, al piede nel triathlon cross, a cosa gli succede ripetendo a lungo passi su terreni irregolari e in condizioni estreme

Preziose ginocchia è il titolo di Luca De Ponti, ossia, come interpretare nel modo corretto i segnali provenienti da queste articolazioni, fondamentali per chi pratica sport e inevitabilmente sottoposte a logoramento nel corso del tempo?

L’equilibrio innanzitutto, questa è l’esortazione cui punta la luce Luca De Ponti. Quello muscolare, poi, è di importanza fondamentale specie per chi corre a lungo

Il caso di questo mese è quello della lettrice Stefania che ci scrive da Pescara. Il suo è un caso di tendinite a zampa d’oca, che colpisce quell’unione dei tendini di tre muscoli diversi

Col dottor De Ponti si affronta il tema della corsa lenta: chi va piano non va sempre lontano, come invece vorrebbe il detto. Attenzione, infatti, alla corsa troppo lenta, l’eccessiva usura è in agguato

Ammortizzamento, una variabile fondamentale. Quali sono i confini tra le massime capacità prestative e la necessità di non farsi male?

Eccoci con Luca De Ponti che affronta il problema anca, articolazione molto importante nel gesto della corsa

La dottoressa Bianca Maria Lenci dipana i vostri dubbi in materia di fisioterapia. Scrivete all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Riproponiamo la sua risposta al quesito di Luca da Trieste: dolore al ginocchio, come comportarsi?

La dottoressa Bianca Maria Lenci dipana i vostri dubbi in materia di fisioterapia. Scrivete all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Riproponiamo la sua risposta al quesito di Ivan da Milano: pilates e mal di schiena, sport o terapia?

Sempre interessante questo campo che, purtroppo, spesso riguarda i triatleti a causa del loro intenso allenamento. Specie in età “over anta

Nel triathlon sono quasi sempre presenti, non solo durante la stagione estiva. Il nostro Fabio D'annunzio ci spiega cosa sono i crampi e come prevenirli